l avversario

Udinese-Juventus 1-2, LE PAGELLE DEGLI AVVERSARI: Ronaldo salva Pirlo

Szczesny 6 Sul gol nulla può. O meglio: con un miracolo, forse, avrebbe evitato il vantaggio dell'Udinese. Ma in questa stagione non è in vena di parate divine. Danilo 6 Tiene botta da quella parte ma non è...

Redazione TuttoUdinese

Szczesny 6 Sul gol nulla può. O meglio: con un miracolo, forse, avrebbe evitato il vantaggio dell'Udinese. Ma in questa stagione non è in vena di parate divine.

Danilo 6 Tiene botta da quella parte ma non è impeccabile quando s'inserisce Arslan. Gioca nelle sue mattonelle da terzino destro ma stavolta non è il solito leader. (dall'86' Felix Correia sv)

Bonucci 5.5 Dopo la dormita che porta al gol di Molina, si sbraccia furente. Guardava anche lui Chiffi, e un leader non deve mai spostare il mirino. Per il resto wrestling con Okaka e qualche sbavatura in impostazione.

De Ligt 6 L'Udinese ha una sola punta, Okaka, che ha spalle larghe e lavora di mestiere. E' uno scontro tra pesi massimi. Sul gol non ha colpe, per il resto è il centrocampo a costringerlo a stare troppo sotto pressione.

Alex Sandro 5 Che siano gli ultimi giri di valzer del suo ciclo juventino pare assodato. Che abbia intenzione di danzarli senza raccogliere applausi è francamente sorprendente.

Cuadrado 5.5 Un'oasi in un deserto d'idee. Le sue corse generose, le sue falcate e i suoi dribbling ubriacanti quasi distonano nella disarmante mediocrità di questa Juventus. Fallisce però un paio di contropiedi pesanti.

McKennie 4.5 I colpi di testa che sfiorano il gol, i tocchi in fase avanzata, le scorribande, non possono bastare: l'errore sul gol di Molina è talmente pesante da sembrare incomprensibile. (dall'86' Rabiot 6.5 Entra, tocca due palloni, uno è un capolavoro di assist per il gol del 2-1 di Cristiano Ronaldo. Stasera, Dr. Jekyll)

Bentancur 5.5 Alterna delle preoccupanti passeggiate a verticalizzazioni importanti. Spada e fioretto, ma senza soluzione di continuità. Bentancur è ancora un intermittente centrocampista che con Pirlo gioca forse fuori dal suo ruolo.

Bernardeschi 4.5 Soffre le spinte di Molina e non riesce mai a offendere. Un'altra prestazione incolore, in entrambe le fasi. L'ennesima, così l'Italia all'Europeo rischia di essere un premio non meritato. (dal 59' Kulusevski 6 Cambia la Juventus, almeno in quanto a baricentro. Certamente più dinamico e pericoloso dell'esterno azzurro).

Dybala 4.5 Ha giocato allo specchio. Mai con Cristiano Ronaldo, pochissimo con i compagni di squadra. Ha cercato di dare un segnale, forte e chiaro, provando delle giocate: 'Dybala c'è'. E invece no. (dal 66' Morata 5.5 Entra e la Juventus acquisisce più profondità, fisico, peso in area. Chiaro, a questo prezzo, a queste condizioni, non è sufficiente)

Cristiano Ronaldo 7 Prima dei gol, era da 4. Poi, col rigore, neppure sufficiente, perché è stato un regalo di De Paul più che un suo capolavoro. Però in pochi minuti ribalta il mondo. La Juventus sulle sue spalle, come il suo destino europeo.

Pirlo 5.5 Una brutta Juventus salvata da Cristiano Ronaldo. Solo che a pesare ci sono anche i suoi cambi: dentro Rabiot, per l'assalto all'arma bianca. Decisivo, con l'assist per CR7. Ma non può bastare.