l avversario

Sassuolo, Bucchi:”L’Udinese ? una squadra insidiosa e ferita. Berardi?Il suo talento verr? fuori”

Christian Bucchi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match che vedrà scontrarsi al Mapei Stadium il suo Sassuolo e l'Udinese. Queste alcune delle sue parole riportate da Tuttosassuolocalcio.it: Sull’Udinese:...

Jessy Specogna

Christian Bucchi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match che vedrà scontrarsi al Mapei Stadium il suo Sassuolo e l'Udinese. Queste alcune delle sue parole riportate da Tuttosassuolocalcio.it:

Sull’Udinese: “E’ una squadra insidiosa e ferita, è in difficoltà come lo siamo noi. Loro metteranno in campo la loro rabbia, dobbiamo rompere il loro essere prepositivi. L’Udinese è una squadra molto fisica, dovremo essere bravi nelle chiusure preventiva. Serve pazienza e calma per la giocata giusta, questo è un ulteriore step da fare. Stiamo cercando di modificare alcune vecchie abitudini. Se ci attaccano possono concederci degli spazi”.

Su Domenico Berardi: “E’ un giocatore che ha abituato tutti a grandissime cose, su di lui ci sono aspettative incredibili e questo è merito del suo talento. Sente il peso di dover far gol e risolvere le partite, noi da lui vogliamo quello che sta facendo in questo momento, crea sempre 3-4 occasioni da gol. Un giocatore della sua qualità farà sempre gol. Il talento verrà fuori. In questi tre mesi ho visto un uomo maturare, ha 23 anni ed è un leader per questa squadra. Fa diagonale e va in raddoppio C’è grande serenità, a Ferrara ha fatto una partita straordinaria”.

Su Duncan: “Purtroppo ha avuto una brutta distorsione. Domani non è disponibile. Attendo indicazioni dallo staff medico per il suo infortunio. Stava facendo bene."

Su rientri: “Letschert è un discorso lungo, spero di recuperare Goldaniga dopo la sosta. Mi auguro ci sia anche Adjapong, spero di avere anche Frattesi. Poi fra i lungodegenti c’è anche Frattesi”.