l avversario

Napoli-Udinese 5-1, LE PAGELLE DEGLI AVVERSARI: i partenopei si divertono

Meret 6 – Non è chiamato a intervenire quasi mai, se non in qualche uscita. Subisce un solo tiro in porta, il destro portentoso di Okaka, ed è imprendibile. Di Lorenzo 7 – Ara la fascia, su e giù, come...

Redazione TuttoUdinese

Meret 6 - Non è chiamato a intervenire quasi mai, se non in qualche uscita. Subisce un solo tiro in porta, il destro portentoso di Okaka, ed è imprendibile.

Di Lorenzo 7 - Ara la fascia, su e giù, come sempre. Meno preciso del solito dietro, ma davanti il suo apporto non manca mai. Il gol è il giusto premio per un periodo d'oro dell'ex Empoli.

Manolas 6 - Buona prova, con tanto di colpo di testa che propizia la rete di Di Lorenzo, ma anche con una macchia: aver concesso troppo spazio a Okaka in occasione del suo gol.

Rrahmani 6,5 - Solido, attento, concentrato al massimo dall'inizio alla fine. Il tempo di adattarsi alla difesa a quattro c'è stato e ora sembra giocarci da una vita.

Hysaj 6 - Trova il giusto equilibrio tra le due fasi, sfruttando anche il supporto di Insigne da quel lato. Dall'84' Mario Rui s.v.

Fabian Ruiz 7,5 - Oltre al suo solito lavoro da inventore della manovra azzurra, con la luce sempre accesa, c'è il gol. Il suo sinistro da fuori che vale il 2-0 è una vera e propria perla: toglie la ragnatela dall'incrocio dei pali, senza dare scampo a Musso. L'Udinese gli porta bene, ne segnò uno altrettanto bello lo scorso anno.

Bakayoko 6,5 - Preferito a Demme, riconquista tanti palloni sulla trequarti e favorisce le ripartenze del Napoli. Da un suo lancio nasce il gol che sblocca il risultato. Dall'84' Demme s.v.

Lozano 7 - Comincia col freno a mano, tant'è che Gattuso lo riprende più di una volta. Ma da quel momento si sveglia e diventa imprendibile per chiunque sulla fascia. Il gol è l'emblema della sua crescita tattica: capisce prima dove andrà il pallone, anticipa il difensore e col destro trova l'angolino. Dal 76' Politano s.v.

Zielinski 7,5 - Ha una grande capacità che gli permette di rendersi sempre pericoloso: con il primo controllo orienta la giocata, anche perché il suo cervello la intuisce prima che arrivi il pallone. Un gol, un assist e i soliti tocchi eleganti. Un piacere per gli occhi. Dal 75' Elmas s.v.

Insigne 7 - Il solito cuore nei ripiegamenti difensivi forse non gli permettono di essere lucido al massimo in zona gol. Pare doversi accontentare di un incrocio dei pali e basta, ma alla fine, nei minuti di recupero, la rete del suo record personale in una stagione (18) arriva. Ed è meritatissima.

Osimhen 7 - Finalmente è al 100% dal punto di vista fisico ed è evidente. Come nelle ultime occasioni, anche stasera è incontenibile. Sia quando parte in profondità che nei duelli fisici venendo incontro al pallone. Non segna, ma favorisce il primo gol. E può sorridere ugualmente. Dal 71' Mertens s.v.

All. Gennaro Gattuso 7 - Partita all'opposto rispetto a Spezia-Napoli, ma risultato identico. Perché Rino la studia bene, predica pazienza, tanto prima o poi l'Udinese si scoprirà. E infatti è così. I lampi dei campioni che ha a disposizione, poi, gli facilitano tutto.