Verso Udinese-Lecce: due cambi obbligati per mister Gotti

29.07.2020 14:00 di Stefano Fabbro   Vedi letture
Verso Udinese-Lecce: due cambi obbligati per mister Gotti

L'Udinese si appresta a giocare queste ultime due giornate di campionato da salva aritmeticamente, quindi con la mente sgombra e senza pressioni, ma nonostante questo non bisognerà regalare queste ultime due partite agli avversari, ma giocarle al massimo anche per arrivare magari a quota 45 punti, un risultato soddisfacente e coerente con quanto fatto vedere quest'anno dall'armata di Gotti, che da quando è seduto sulla panchina ha fatto offrire alla sua squadra sempre ottime prestazioni. 
Nell'ultima gara al Friuli arriverà un Lecce disperatamente assetato di punti salvezza, la squadra di Liverani deve fare 6 punti nelle ultime due e sperare che il Genoa ne faccia solo uno, insomma, se non si parla di miracolo, poco ci manca, ma comunque a Udine i giallorossi saranno molto motivati e quindi l'Udinese dovrà fornire una prestazione all'altezza per concludere bene il suo campionato. 
La formazione per forza di cose vista la rosa risicata non sarà rivoluzionata rispetto alle ultime uscite, ma mister Gotti sarà costretto a fare due cambi obbligati, uno in difesa con Samir che prenderà il posto dell'infortunato Nuytinck e uno sulla fascia destra in cui Ter Avest sostituirà lo squalificato Larsen, per il resto in mezzo al campo dovrebbe rivedersi Fofana dopo il riposo di Cagliari, in difesa c'è il solito ballottaggio tra De Maio ed Ekong, mentre in attacco, certo del posto è il capocannoniere dell'Udinese Kevin Lasagna, mentre al suo fianco questa volta dovrebbe toccare a Nestorovski, pronto a fare una staffetta con Stefano Okaka, per il macedone una grande chance per dare continuità al gol contro la Juve e per guadagnarsi una riconferma in vista della prossima stagione, per la quale l'attaccante ha già promesso la doppia cifra. 
La speranza inoltre per queste ultime due gare è anche quella di veder esordire in prima squadra qualche giovane della Primavera, in questa stagione è toccato solo a Ballarini scendere in campo nel recupero della gara di Ferrara, chissà che fra Lecce e Sassuolo non possa esserci spazio per qualche altro ragazzo, Ovisiach, Lirussi, Mazzolo, Compagnon, questi sono da tanto tempo aggregati alla rosa di Gotti e lui stesso recentemente ha affermato che meriterebbero questa soddisfazione e momento migliore di un finale di stagione tranquillo senza ansia penso non possa esserci. 
Ma prima di pensare a questo, c'è da mettere la partita con il Lecce subito nei binari giusti, perchè comunque con 6 punti a disposizione l'Udinese ha ancora l'opportunità di scalare posizioni in questa classifica e perchè no provare a raggiungere il decimo posto o comunque la "vetta" della parte destra della classifica, a parer mio, la giusta posizione per questa squadra.