focus

Stefano Okaka ancora in gol al Basaksehir, è una seconda giovinezza

UDINE, ITALY - JULY 29: Stefano Okaka of Udinese Calcio looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and US Lecce at Stadio Friuli on July 29, 2020 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Ancora in gol Stefano Okaka con la maglia del Basaksehir e ora sono sette per l'ex attaccante dell'Udinese.

Davide Marchiol

Ha lasciato l’Udinese senza troppo clamore ormai quasi due mesi fa, l’8 settembre, Stefano Okaka per far posto al nuovo corso targato Beto Betuncal. L’ex attaccante bianconero ha fatto le valige rimettendosi in gioco e andando stavolta in Turchia, dove ha abbracciato la causa dell’Istanbul Başakşehir. Club in passato già in affari con le zebrette. Nel 2018 fu infatti Riad Bajic (oggi al Brescia) a fare la stessa tratta, anche se solo in prestito.

Una piazza importante, che negli ultimi anni ha conquistato notorietà europea, con una trentina di match tra Europa League e Champions League. In campionato è sfida aperta alle altre tre sorelle di Istanbul (Besiktas, Galatasray e Fenerbahçe). Okaka dunque ha scelto sì magari un campionato che non è considerato di primissimo livello, ma dove la competizione per i primissimi posti è alta, sulla falsariga di quanto fatto da altri illustri predecessori come Emmanuel Adebayor e Samuel Eto’o.

Se il finale di avventura all’Udinese non era stato particolarmente glorioso, Okaka ora in arancioblu sta vivendo quasi una seconda giovinezza. Aveva lasciato il Friuli dopo un 2020/2021 da 22 presenze (diverse da subentrato) e 4 gol (con un assist). Parte in Turchia con 9 gettoni e ben 7 centri. Marcature per giunta praticamente sempre pesanti. Apre le danze nel 2-0 al Fenerbahçe, tripletta nel 3-0 al Rizespor, doppietta nel successo 3-2 in un altro big match, stavolta col Besiktas, e infine c’è il gol vittoria nell’1-0 di oggi al Malatyaspor.

Ad Udine la sua partenza si è resa necessaria perché c’era un ciclo che ormai sembrava terminato. Quindi un addio per aprire nuove prospettive. Per Okaka la scelta di andare a Istanbul sembra indovinatissima e questa raffica di gol forse sta anche aprendo qualche rimpianto a quei club che in estate se lo sarebbero potuti aggiudicare e che invece hanno deciso di puntare su altro.

tutte le notizie di