focus

Molina, Larsen, Soppy e Udogie: quattro esterni per due posti

UDINE, ITALY - SEPTEMBER 20: Nahuel Molina of Udinese Calcio in action during the Serie A match between Udinese Calcio and SSC Napoli at Dacia Arena on September 20, 2021 in Udine, Italy. (Photo by Emmanuele Ciancaglini/CPS Images/Getty Images)

Tanta scelta per Gotti sugli esterni: Molina e Larsen i titolari, ma occhio a Soppy e Udogie

Jessy Specogna

In un campionato fatto di tante partite ravvicinate, fondamentale è disporre di una rosa ampia che permetta all'allenatore di fare le migliori scelte partita dopo partita.

A tal proposito, il parco esterni dell'Udinese si presenta come assai variegato potendo contare su Molina, Larsen, Soppy e Udogie (ci sarebbe anche Zeegelaar, ma il giocatore non pare rientrare nei piani di Gotti e della società). Quattro esterni per due posti, tre giovani (di cui due giovanissimi) ed uno più esperto. Al momento le gerarchie vedono in Molina da una parte e Larsen dall'altra i due titolari, anche se i due giocatori non possono di certe dormire sonni tranquilli.

L'argentino, apparso piuttosto appannato nelle ultime uscite, è insidiato da un Soppy che, a dispetto dei 19 anni, ha mostrato già importanti qualità negli spezzoni concessigli. Il francese è si elemento sul quale puntare in prospettiva, ma che già nell'immediato può recitare un ruolo importante.

Diverso il discorso a sinistra, dove l'affidabilità di Larsen è minata dalla sua spinosa situazione contrattuale. Il danese andrà in scadenza a fine stagione ed al momento tutto è fermo per quanto riguarda un eventuale rinnovo. Ecco dunque che, alla lunga, potrebbe spuntarla Destiny Udogie. Il classe '02 italiano ha sempre convinto quando chiamato in causa, impressionando per doti fisiche e tecniche. Il futuro è sicuramente dalla sua parte, ma l'impressione è che già quest'anno avrà grande spazio. L'Udinese d'altronde ci punta fortemente.

Starà a Gotti saper gestire nel migliore dei modi questa abbondanza sugli esterni, con l'opportunità anche di far rifiatare i titolari quando non al top della condizione, potendo contare su alternative più che valide.

tutte le notizie di