Tutto Udinese
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Larsen titolare anche contro la Juve: il danese vuole andare via ma potrebbe alla fine restare

Larsen titolare anche contro la Juve: il danese vuole andare via ma potrebbe alla fine restare

Titolare nel debutto in Coppa Italia contro l'Ascoli e anche domenica contro la Juve, nella prima giornata di campionato, troverà spazio dal 1' ma ad oggi il suo futuro in bianconero è incerto

Stefano Pontoni

Nonostante il suo contratto sia in scadenza a giugno 2022 e ad oggi non ci sia alcuna trattativa per il rinnovo, Stryger Larsen continua ad essere un punto fermo per mister Gotti.

Il danese, dopo l'ottimo Europeo vissuto con la sua Danimarca, sperava nel salto in una big ma ad oggi le offerte latitano. C'era quella del Galatasaray che non ha convinto, c'era qualche abboccamento con la Fiorentina che però non si è mai concretizzato. Si era parlato anche di un possibile passaggio interno alla holding, al Watford, per coronare così il suo sogno di giocare in Premier League, cosa non possibile però senza prima aver rinnovato.

Contro la Vecchia Signora giocherà nei tre dietro, con Nuytinck e Samir, in un ruolo che non è propriamente il suo ma nel quale pare essersi calato comunque molto bene. Nel frattempo resta in attesa di una chiamata, che potrebbe però non arrivare. Da qui al 31 agosto c'è ancora tempo e il mercato insegna che tutto può succedere.  Concretamente però non sembrano esserci club disposti ad accontentare le richieste dei Pozzo. Servono 4 milioni per liberarlo, troppi in mercato al risparmio per un classe '91 in scadenza di contratto.

Che succederà allora? A sto punto potrebbe anche restare e tecnicamente farebbe assai comodo. Non ci sono, infatti, in rosa giocatori altrettanto duttili. Larsen può giocare sia da difensore che da esterno, sia sulla destra che sulla sinistra. Elemento di esperienza e affidabilità al quale, come dimostrato nelle ultime quattro stagioni, è davvero difficile fare a meno.

 

tutte le notizie di