Dopo la bella sorpresa nell'uovo di Pasqua, anche se la finale di coppa Italia con Napoli è stata persa, l'ultimo turno della prima fase di stagione regolare è quello dei regali di compleanno in casa Old Wild West Apu Udine. Il migliore presente, a fine girone verde di serie A2, è la qualificazione dell'Oww da terza classificata per la seconda fase, cosiddetta a orologio, nel girone bianco al via da domenica 25 aprile contro le prime tre del rosso di prima fase, tutte già affrontate a Cervia in Final eight: Uniero Forlì, Givova Scafati e GeVi Napoli, l'unica a cui l'Apu si è inchinata alla fine. Ormai è patrimonio comune che il migliore regalo che Udine possa farsi prima dei play-off è qualificarsi per il girone in cui ci si giocheranno i primi sei posti in griglia per le sfide promozione, portandosi dietro i punti fatti in prima fase nel proprio gruppo: 2 per l'Oww nel verde, fatti domenica contro Tortona che se ne porterà dietro 4 e 6 Torino, neocapolista solitaria dopo il successo su Bergamo nel recupero infrasettimanale con cui in pochi giorni ha riscattato la sconfitta in casa degli orobici maglia nera. Viceversa, dal rosso si presenteranno Napoli con 6 punti, Forlì con 4 e Scafati con 2. Le sei gare andata e ritorno di ogni squadra ex A2 verde contro le tre già del rosso determineranno, entro domenica 16 maggio se tutto filerà senza intoppi da Covid, la classificazione per i play-off che, articolati in due tabelloni, cominceranno il fine settimana del 22 e 23 maggio con i quarti di finale. Su quest'ultima fase è piombata come un fantasma, a cui in Fip sono stati tolti i veli solo dopo la delibera del 26 marzo scorso, lo spettro dello 0-20 a tavolino se una squadra non potrà andare in campo rispettando gli attuali protocolli Covid: giocando tre volte a settimana, sarebbe complicato ricorrere a rinvii e recuperi che farebbero saltare la programmazione degli altri quarti, semifinali e finale. Di fatto, la squadra che avesse la sventura di incappare in un focolaio durante i play-off o, peggio, in un isolamento imposto da qualche Asl sarebbe fuori dal torneo. Qualche incertezza c'è, invece, su come sarà gestito il malaugurato caso durante la fase a orologio, pare sia consentita una rinuncia con classificazione migliore di chi avesse 5 vinte e una persa.

E' già tanto che, con la spada di Damocle del Covid incombente sulla testa, si sia arrivati fino a questo punto nella stagione del basket. Meglio, comunque, tornare a parlare di regali di compleanno e spiegare perché e per chi il terzo posto a fine girone verde di A2, non proprio il più agognato da tutti prima della felice spedizione in Coppa, sarebbe il più bel presente in casa Oww. In settimana, l'Apu ha festeggiato giovedì i 55 anni del dt e senior assistant Alberto Martelossi, preceduto mercoledì dai 26 anni compiuti da uno dei due viceallenatori, Carlo Finetti. Domani sarà la volta dell'head coach Matteo Boniciolli che ne compirà 59, mentre c'è un munifico sponsor – magari del 1965 – che fa lo schivo. La terza poltrona sarebbe il migliore regalo per staff tecnico e societario che la squadra potrebbe fare battendo la 2B Control Trapani che oggi, alle 20.30 (arbitri il pesarese Jacopo Pazzaglia, il pescarese Simone Patti di Montesilvano e il bolognese Umberto Tallon; diretta su Udinese Tv e streaming su Lnp Pass per abbonati), si presenta al Carnera per il recupero della quinta di ritorno non in formazione all Italia come all'andata quando capitan Michele Antonutti e compagni vinsero in Sicilia per 71-78 (19-16, 34-33, 52-58) con quattro uomini in doppia cifra: Dominique Johnson 19 punti, Antonutti 15, Francesco Pellegrino ex di turno 12 e Vittorio Nobile 10 – che stamattina sarà testato a un polpaccio – contro il ventello del centro Andrea Renzi e 14 del guardia-ala Marco Mollura. A dare manforte a questi ultimi stavolta ci sono gli americani Lamarshall Corbett, guardia, e Shonn Miller, ala-centro tesserato dopo che ha dato buca l'ex Apu, Marshawn Powell. La società del presidente Pietro Basciano, che è anche a capo di Lega nazionale pallacanestro, arriva per giocarsi le residue chance di entrare nei play-off da quinta a fine stagione regolare, perché anche nel secondo girone giallo di merito si giocherà solo per la classificazione.

Per l'Oww il regalo terzo posto potrebbe arrivare prima di giocare la gara con Trapani. Oggi, alle 18, si recupera Tezenis Verona-Reale Mutua Torino posticipo dell'ultima di ritorno. Se i piemontesi vinceranno in casa scaligera, la banda Boniciolli sarà terza nel girone verde già prima di giocare contro i siciliani. Il miglior presente che si sono fatti tutti all'Apu in Coppa, grazie anche al fiorire di giovani quali Matteo Schina, Lodovico Deangeli e Joseph Mobio e alla programmazione del lavoro fisico-atletico che di pari passo con quello tecnico-tattico è a rilascio lento per quando la stagione arriva al dunque, è di avere preso coscienza di potere competere contro chiunque. Meglio vincere, sempre. Anche per onorare il premio Lavoropiù quale miglior coach di Coppa che Boniciolli riceverà prima della palla a due, a riconoscimento nella motivazione anche del lavoro di staff e del lancio di giovani con Deangeli miglior U21 a Cervia. Buon compleanno a tutti in Apu.      

Sezione: Focus / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 10:13
Autore: Valerio Morelli
Vedi letture
Print