L'all star bianconero della Band: Stefano Pontoni, il direttore sempre all'attacco, un undici scoppiettante per lui, con un tocco vintage

12.10.2019 13:10 di Davide Marchiol   Vedi letture
L'all star bianconero della Band: Stefano Pontoni, il direttore sempre all'attacco, un undici scoppiettante per lui, con un tocco vintage

Tempo di sosta e quindi tempo di elucubrazioni sul calcio. Mentre tantissime piazze sono bollenti e pensano ad un cambio di allenatore, qua ad Udine si è relativamente sereni. Relativamente perchè comunque la classifica parla di sette punti in sette giornate, non un grandissimo bottino, ma abbastanza per lasciare Tudor sereno. Potremmo parlare come al solito di De Paul che deve fare lo step di qualità, della mancanza del gol di Lasagna, etc... per questa pausa però abbiamo deciso di inserire una piccola rubrica che ho ideato e spero vi piaccia. Come molti saprete ormai il lunedì mattina la trasmissione con Lorenzo Petiziol e la sua band è appuntamento fisso. Quindi perchè non andare più a fondo in quelle che sono le preferenze sull'Udinese di questa famigerata "band" che tanto ci fa ridere, discutere, piangere e sognare. Conosciamoli meglio, oggi tocca niente di meno che al direttore Stefano Pontoni, che ci propone un undici a trazione dannatamente anteriore, che ricalca quasi un po' l'idea di gioco del buon Julio Velazquez.

Per il suo 4-2-4 Pontoni in porta ci propone Handanovic, che si sta ritagliando sempre più spazio nella storia del campionato italiano anche ora che para per l'Inter e non più per l'Udinese. Davanti a proteggerlo due colonne come Sensini e Calori, mentre ai fianchi i terzini danno ulteriore spinta, infatti sono Jankluovski ed Helveg. In mezzo Pinzi a far legna e Zico a dar qualità e palloni a un quartetto offensivo che, se innescato bene, promette spettacolo, essendo composto da Jorgensen, Amoroso, Di Natale e "Raggio di Luna" Selmosson. In panchina il direttore si affida a un solo allenatore: Francesco Guidolin. Non serve stare a elencare i successi del maestro di Castelfranco Veneto con i bianconeri. Anche la panchina è ben nutrita di giocatori d'attacco, un po' a ricalcare il carattere del buon direttore, sempre propositivo.

Formazione (4-2-4): Handanovic; Helveg, Sensini, Calori, Jankulovski; Pinzi, ZIco; Selmosson, Di Natale, Amoroso, Jorgensen. A disposizione: Della Corna, Bonora, Fanesi, Galparoli, Felipe, Dossena, Giannichedda, D'Agostino, Asamoah, Muntari, Iaquinta, Beirhoff, Poggi, Quaglliarella, Sanchez, Pepe. Allenatore in seconda: Julio Velazquez.