primo piano

Grazie Stefano, le salvezze ottenute portano anche il tuo nome

BENEVENTO, ITALY - APRIL 25: Stefano Okaka of Udinese Calcio during the Serie A match between Benevento Calcio and Udinese Calcio at Stadio Ciro Vigorito on April 25, 2021 in Benevento, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Per l'attaccante umbro inizia una nuova avventura in Turchia, ma qui a Udine verrà comunque ricordato positivamente

Stefano Fabbro

Dopo due anni e mezzo l'Udinese e Stefano Okaka si salutano in maniera definitiva, è di pochi minuti fa infatti la notizia dell'ufficialità del suo trasferimento all'Istanbul Basaksehir, dopo l'arrivo di Beto lo spazio per l'attaccante umbro in casa bianconera si era drasticamente ridotto e così di comune accordo con la società (comunque con dispiacere) l'ex numero 7 ha deciso di intraprendere una nuova avventura lontano dall'Italia.

Nonostante le difficoltà incontrate nell'ultima stagione, condizionata anche da un lungo infortunio patito, l'avventura di Stefano a Udine va sicuramente rispettata e ricordata positivamente. Arrivato nel gennaio del 2019, Okaka fu subito decisivo per portare l'Udinese alla salvezza realizzando 6 reti nel girone di ritorno, tutti particolarmente pesanti per arrivare alla fatidica quota dei 40 punti, nella stagione successiva l'Udinese lo ha acquistato definitivamente dal Watford, e comunque anche in quella stagione il suo contributo è stato importante, 8 gol realizzati (record personale) e ritorno in Nazionale per la fase a gironi della Nations League. Oltre alla statistiche, inoltre, va sempre ricordato e sottolineato l'attaccamento e il rispetto che "Stefanone" ha sempre avuto per la maglia friulana, dando sempre il massimo, risultando sin dal suo arrivo uno dei leader carismatici dello spogliatoio, mai una parola fuori posto, ma sempre una parola di incitamento per il compagno e, in generale, sempre parole al miele per il gruppo anche nelle interviste extra campo.

Ora l'Udinese ha deciso di puntare sui vari Beto, Pussetto e Deulofeu, di conseguenza Okaka ha preferito giocarsi altrove le sue carte, ma comunque a Udine verrà sempre ricordato con il sorriso per quanto dato sia tecnicamente che umanamente, ma viceversa c'è la sicurezza che Udine e l'Udinese avranno sempre un posto nel cuore di Stefano, come d'altronde ha sempre dimostrato nel rettangolo verde, gettando sempre il cuore oltre l'ostacolo per difendere la causa bianconera.

tutte le notizie di