focus

Gotti, dopo l’Inter si decide

Gotti, dopo l’Inter si decide

Il destino in bianconero di Luca Gotti è ancora in bilico. Il tecnico non ha ancora rinnovato il suo contratto con l'Udinese. Le prestazioni di questo finale di stagione alimentano i dubbi sulla sua permanenza in Friuli. Si aggiungono...

Stefano Pontoni

Il destino in bianconero di Luca Gotti è ancora in bilico. Il tecnico non ha ancora rinnovato il suo contratto con l'Udinese. Le prestazioni di questo finale di stagione alimentano i dubbi sulla sua permanenza in Friuli. Si aggiungono poi gli interessamenti di Parma e Sassuolo, club pronti ad offrire al tecnico di Adria la panchina. 

"In due ore possiamo trovare l'accordo" aveva detto Gotti, facendo intendere la sua volontà di proseguire la sua avventura a Udine. Decisivo, allora, sarà l'incontro con la società che, stando a quanto trapelato, dovrebbe avvenire dopo la sfida contro l'Inter. Da quella tavola rotonda, da quel confronto con la proprietà emergerà il futuro dell'allenatore.

Gino Pozzo è il suo alleato, già lo scorso gennaio, quando pareva imminente il suo esonero, il numero uno da Londra lo riconfermò. Convinto delle sue capacità potrebbe confermarlo ancora, dando continuità al progetto tecnico. 

L'Udinese, nel frattempo però, si cautela, sondando anche altri nomi. Piace molto Zanetti, che però sembra orientato a restare a Venezia, ma anche un altro vecchio pallino dei Pozzo, Maran, libero dopo la brutta esperienza sulla panchina del Genoa. Attenzione, però, anche a Ballardini, che qualora non rinnovasse con il Grifone potrebbe essere un nome papabile. Sempre, ovviamente, in caso di mancato rinnovo di Gotti. 

Prima c'è da chiudere bene il campionato, le ultime due giornate nelle quali l'Udinese affronterà la Sampdoria in casa e l'Inter a San Siro, avranno un loro significato.