ESCLUSIVA TU - Ganz: "L'Udinese ha trovato la forza per cercare la salvezza. Complimenti al Pordenone"

30.04.2019 22:31 di Davide Marchiol   Vedi letture
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA TU - Ganz: "L'Udinese ha trovato la forza per cercare la salvezza. Complimenti al Pordenone"

Ai nostri microfoni il friulano, ed ex giocatore di Inter e Atalanta, Maurizio Ganz ha dato il suo punto di vista sulla situazione in casa bianconera:

La sfida con l'Atalanta: “L'Udinese mi ha fatto una buona impressione, ma purtroppo le partite durano novanta minuti. L'Atalanta è in gran forma ma i bianconeri sono riusciti a fare bene, ora c'è l'Inter, un'altra grande squadra, non so quanti punti servano per la salvezza, molto lo dirà Empoli-Fiorentina, lì si capirà un po' la quota a cui bisogna arrivare. Comunque l'Udinese contro l'Inter dovrà provarci, nerazzurri che sono terzi, ma che devono continuare a darsi da fare perchè dietro corrono”.

Negli ultimi minuti forse l'Udinese poteva gestire: “È difficile riuscire a tenere il pallone e nasconderlo, perchè devi muoverti in maniera giusta, fare i gesti tecnici corretti e uscire sempre senza errori. Sono poche le squadre in grado di farlo, l'unica in grado di farlo per novanta minuti è stata il Barcellona. Il tiki taka dev'essere fatto comunque con costrutto, giocando in avanti, perchè è impossibile tenere palla per 10/15 minuti continuamente. Il Barcellona palleggiava aspettando l'uscita sbagliata della difesa avversaria”.

La prossima avversaria: “L'Inter non ha un gran pressing offensivo, ti lascia giocare, in questo momento la sua più grande debolezza è lo spogliatoio, senza risolvere i problemi interni non riusciranno a fare molta strada. A fine anno chi non avrà lo spirito Inter andrà altrove, il problema più grande è di comunicazione nello spogliatoio e con l'allenatore”.

La promozione del Pordenone: “Il Pordenone non ha fatto un'annata sporadica, bisogna fargli i complimenti perchè ha lavorato in questi anni per costruire un progetto solido, con un presidente che ha fatto un gran lavoro”.

La lotta salvezza: “L'Udinese si salverà perchè ha la squadra per farlo, bisogna fare uno sforzo, ma i giocatori che ha poteva fare un campionato di gran lunga diverso, ora bisogna invece stringere i denti. Mi sono ritrovato anch'io a lottare per non retrocedere, devi fare un cambio di mentalità, non è semplice, ma è fattibile”.