L'Udinese sta seguendo sempre con più attenzione il mercato est europeo, soprattuto quello vicino a casa della Croazia,  , Mario Pasalic, da sempre focina di grandi giocatori. Dopo Bubnjic e Mlinar ora gli scuot friulani proveranno a portare ad Udine  un trequartista classe 1995, ma dalla doti incredibili. Si tratta di Pasalic, giocatore che milita nelle fila dell'Hajduk Spalato, dove è divenuto un titolare inamovibile solo nell'attuale stagione, dopo vari guai fisici che ne hanno ritardato la definitiva esplosione nell'olimpo del calcio europeo. Olimpo che ora Pasalic potrebbe conquistare, e con pieno merito. Oggi il giovane talento è divenuto un titolare quasi inamovibile. Tre le presenze collezionate nella fase preliminare dell'Europa League, Pasalic è un punto fermo della Nazionale croata Under 19. Centrocampista duttile, con ottima visione di gioco e buone capacità realizzative, Pasalic è in grado di giostrare indifferentemente da regista o da trequartista. Indiscutibili le sue doti tecniche, nonostante il fisico asciutto riesce ad assicurare il giusto contributo in fase di interdizione, così come sulle palle inattive. Simile per movenze all'argentino Pastore, ex Palermo, Pasalic è più disciplinato tatticamente e può giocare in tutti i ruoli dalla mediana in su ottenendo sempre ottimi risultati. Seguito già in passato da Milan e Juventus, è stato cercato con insistenza anche dal Catania. Il futuro di Pasalic però potrebbe adesso tingersi di bianconero. L'Udinese è rimasta infatti affascinata da lui e proverà un'offensiva per portarlo ad Udine già da giugno e farlo esplodere definitivamente in serie A.L'Hajduk Spalato dal canto suo non pare aver chiuso a priori a possibili acquirenti: contenuto il prezzo del cartellino, fissato intorno ai tre milioni di euro. Cifra decisamente accessibile anche per il sempre parsimonioso Pozzo.

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 28 febbraio 2014 alle 12:45
Autore: Stefano Pontoni
vedi letture
Print