calcio femminile

Tavagnacco ko: la Pink Bari vince 2-1

Tavagnacco ko: la Pink Bari vince 2-1

Tavagnacco sotto dopo 14’ con Gelmetti; il pari arriva con un gran gol di Tuttino. Nella ripresa a decidere la sfida una sfortunata autorete di Veritti

Stefano Pontoni

E’ una sconfitta immeritata per il Tavagnacco quella maturata in terra pugliese contro la Pink Bari. Le ragazze di fronte a un avversario di valore che non è capolista per caso non sfigurano e sono costrette a cedere a causa di una sfortunata autorete in avvio di secondo tempo. Era una sfida attesa, un esame per testare fino a che punto le ragazze se la possono giocare e le risposte sono state buone, a mancare è stato solo il risultato.

Il primo pericolo per le avversarie lo crea Milan al 3’ con un tentativo di destro, ma nelle prime battute è l’attacco barese a essere maggiormente pericoloso. La squadra pugliese su palla inattiva fa valere la maggiore fisicità in occasione del corner all’11’ quando è Di Bari a spizzicare di testa e a cogliere la traversa. L’appuntamento con la rete per le padrone di casa è rinviato di soli tre giri di lancette. Sudyk lancia per Martina Gelmetti che sfugge alla marcatura della retroguardia gialloblù e di sinistro trafigge Beretta: 1-0. Il Tavagnacco porta fortuna alla centravanti che aveva già punito le friulane quando vestiva la maglia del Chievo Verona nella scorsa stagione. Le ragazze allenate da Rossi subiscono psicologicamente la rete e ci mettono qualche minuto per riassestarsi e si fanno vedere in avanti al 22’ con una conclusione di Ferin rimpallata. Il Bari si difende con ordine e alle ospiti resta l’arma del tiro da fuori. A fare la differenza infatti è il colpo della campionessa che arriva al minuto 27. Alessia Tuttino vede Shore non ben posizionata e carica la palombella di destro dai 25 metri che bacia il palo e si insacca: 1-1. Il pari porta autostima e coraggio e a provarci con un tiro da fuori al 32’ è Devoto; blocca Shore. La spinta gialloblù continua; sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Tuttino una deviazione manda il pallone in rete, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Un episodio che avrebbe potuto dare un volto diverso alla gara.

E infatti la ripresa si apre esattamente con l’episodio opposto. Un calcio di punizione di Strisciuglio trova la sfortunata deviazione in porta di Federica Veritti che permette al Bari di tornare avanti: 2-1. L’arma con cui le gialloblù provano a rispondere è la stessa della prima frazione di gioco: il tiro da fuori del capitano, ma questa volta Shore risponde presente. Entrambe le squadre si fanno vedere in avanti, ma le difese fanno buona guardia; difficile creare occasioni da rete pulite. Alla mezz’ora è Kongouli, entrata al posto di Milan, ad avere lo spunto giusto, ma il suo sinistro sul primo palo è deviato in angolo da Shore. Una notizia positiva per Rossi è il ritorno in campo di Zuliani subentrata al 32’ del secondo tempo ad Abouziane. Poco dopo si fa vedere la Pink, ma Gelmetti non riesce a correggere bene un traversone dalla destra di Bonacini. Un paio di mischie finali non producono alcun effetto. Il Bari vola in testa alla classifica di questa Serie B mentre il Tavagnacco va incontro alla prima sconfitta del suo campionato in una sfida dove le friulane avrebbero meritato sicuramente il pareggio.

tutte le notizie di