calcio femminile

Il Tavagnacco reagisce troppo tardi, vince il Cittadella 2-1

Il Tavagnacco reagisce troppo tardi, vince il Cittadella 2-1

Approccio timido delle gialloblù che prendono due reti su un paio di conclusioni da fuori area. Devoto accorcia le distanze, ma non basta

Stefano Pontoni

E’ una sconfitta amara quella ottenuta dal Tavagnacco per 2-1 sul campo del Cittadella. Un ko figlio di una reazione troppo tardiva della squadra di Rossi che nel 4-2-3-1 schiera a sorpresa Zuliani dal primo minuto sulla trequarti assieme ad Abuziane e Kongouli con Devoto a fungere da centravanti. La gara è su ritmi bassi con le padroni di casa abili a ostruire la manovra friulana che fatica a svilupparsi. Dopo un approccio timido, l’occasione ghiotta per le gialloblù arriva al 19’ quando le venete sbagliano un disimpegno e favoriscono l’avanzata di Devoto che calcia con il sinistro dall’interno dell’area; brava Toniolo a rifugiarsi in corner. Il Cittadella si affida ai tiri dalla distanza. Quello di Lattanzio al 31’ non può impensierire Beretta mentre la soluzione vincente arriva al 36’ e porta la firma di Peruzzo. La numero 5 raccoglie una respinta su azione di calcio d’angolo per scaricare un sinistro potente che si infila all’incrocio, rete capolavoro: 1-0. Un gol molto simile a quello subito dalle ragazze l’anno scorso in occasione del 2-2 casalingo proprio contro le venete. Il Tavagnacco non riesce a rendersi pericoloso complice anche qualche errore tecnico di troppo che impedisce di creare apprensione alle avversarie.

Corre ai ripari mister Rossi già all’intervallo inserendo Milan e Ferin al posto di Abouziane e Kongouli. Le prime battute della ripresa fanno rima con l’intero primo tempo. Al quarto d’ora su tiro da fuori di Fracaros l’incertezza di Beretta permette al Cittadella di portarsi sul doppio vantaggio. La salita si fa sempre più ripida per le ospiti che reagiscono troppo tardi prima con un incursione di Tuttino che non riesce a calciare bene anche perchè ostacolata da Peressotti e poi con un sinistro di Zuliani. La prima bella trama corale delle gialloblù porta alla rete. E’ il 28′ quando Caneo serve Tuttino, verticalizzazione per Devoto che di esterno destro insacca: 2-1. Assalto finale delle gialloblù che vanno vicinissime al pari prima con un tiro di Ferin smorzato dalla difesa avversaria e poi con un sinistro di Veritti allo scadere in mischia quando il vice-capitano delle friulane conclude a lato. Lo spezzone finale di gara in cui le ragazze di Rossi hanno messo alle corde le avversarie dimostra che le armi per fare male al Cittadella c’erano. Proprio per questo il rammarico è grande. La buona notizia è che c’è la possibilità di riscattarsi subito mercoledì, quella negativa è che davanti arriverà una formazione in piena forma: la capolista Como.