calcio femminile

Coppa Italia: il Tavagnacco cede al Pomigliano 3-1

Coppa Italia: il Tavagnacco cede al Pomigliano 3-1

Le campane fanno valere la superiorità tecnica e vanno in vantaggio a fine primo tempo. Nella ripresa il pari di Abouziane le spaventa, ma nel finale vincono con Ferrandi e Banusic

Stefano Pontoni

Prima sconfitta stagionale per il Tavagnacco che in Coppa Italia cede 3-1 al Pomigliano. La squadra gialloblù ha provato a resistere a un avversario di categoria superiore. Si è inevitabilmente sofferto, ma le ragazze sono riuscite a venti minuti dallo scadere a pareggiare la gara, tuttavia nel finale le ospiti hanno trovato i due episodi decisivi.

Mister Rossi sceglie di mantenere il solito schieramento offensivo, ma il baricentro della squadra è più basso in virtù della qualità di chi sta di fronte. C’è Milan e non Grosso dal primo minuto nella trequarti e come centrale di difesa parte Sciberras al posto di Rossi in coppia con Veritti. Squadre che tendono a studiarsi nei primi minuti di gioco con ritmi bassi e le difese che prevalgono sui rispettivi attacchi. Le campane creano la prima occasione da rete al minuto 17 con Moraca che serve Ferrario il cui destro è respinto da un bell’intervento di Beretta con il piede. L’ex della gara Puglisi è protagonista della seconda conclusione verso la porta del Tavagnacco, ma il vero pericolo arriva al 20’ quando Veritti salva sulla linea un pallonetto di Moraca che aveva scavalcato Beretta. Quest’ultima poco dopo si supera su una conclusione ravvicinata di Ippolito rifugiandosi in calcio d’angolo. Il tecnico friulano predica calma alle sue ragazze che patiscono il pressing alto del Pomigliano che prende campo. Resta l’arma del contropiede alle gialloblù, ma Ejangue è abile ad anticipare in velocità Milan che nel frattempo inverte la fascia di competenza con Abouziane. Al 40’ si infortuna Tudisco ed entra al suo posto Maria Banusic che al primo minuto di recupero si inventa un gran mancino a giro sul quale non c’è niente da fare: 0-1.

Il Pomigliano merita il vantaggio per quanto fatto vedere nella prima frazione di gioco, tuttavia il rammarico di non aver chiuso in parità il primo tempo resta dato che sarebbe bastato resistere un altro giro di cronometro. Nella ripresa il Tavagnacco cambia subito: Devoto per Kongouli e Martinelli rileva Devoto; ciò comporta lo spostamento a centrocampo di Sciberras. Beretta viene chiamata in causa al 50’ su colpo di testa di Ippolito in situazione di palla inattiva. Cinque minuti dopo dalla parte opposta il traversone di Devoto trova Abouziane che in area conclude in precario equilibrio, il tiro è smorzato da Varriale e il portiere Russo blocca. La gara è più equilibrata rispetto al primo tempo e le gialloblù si fanno vedere in avanti. Ferin è anticipata di un soffio al 57’ su cross della vivace Devoto. Al 71’ improvvisa  accelerazione di Donda che crossa, Russo non trattiene e da posizione defilata Zineb Abouziane è bravissima a centrare il bersaglio grosso: 1-1. La rete galvanizza le ragazze di Rossi che provano addirittura a cercare la rete del vantaggio, ma a pochi minuti dalla fine è un altro tiro da fuori area a premiare il Pomigliano. Ci pensa Giulia Ferrandi con un sinistro di potenza a pescare l’angolino alto: 1-2. Un paio di minuti dopo Banusic chiude la pratica sottomisura col sinistro dell’1-3.

Il Tavagnacco in questa competizione tornerà in campo domenica 20 novembre contro la Roma.

tutte le notizie di