basket

Una Gesteco di rincorsa mette la nona: battuta nel derby la Falconstar Monfalcone

Una Gesteco di rincorsa mette la nona: battuta nel derby la Falconstar Monfalcone

Un ultimo quarto da 23-9 consente alla Gesteco di rimontare Monfalcone e vincere la nona gara di fila, dopo una gara appassionante e, negli ultimi tre minuti, molto nervosa

Franco Canciani

È Rezzano a inaugurare il tabellino, con una tripla dall'angolo dopo un rimbalzo lungo di Coronica; gli risponde a stretto giro capitan Chiera. Laudoni perde palla in attacco, Monfalcone recupera due rimbalzi offensivi e ancora Rezzano realizza (3-5 al 3').

Coronica sfrutta un'amnesia di Rota in impostazione e fa 3-7; ancora Chiera dall'arco accorcia in una gara piacevole e vivace, ma Rezzano gli risponde sempre da fuori (6-10 al 4').

Monfalcone gioca bene, Rezzano assiste Medizza che realizza e subisce fallo (ma sbaglia il tiro libero); Chiera sbaglia dalla distanza, Battistini si rifugia in palla a due ma la legge del possesso alternato dice Pontoni. Medizza schiaccia il 6-14 a metà primo periodo, Laudoni mette la tripla che accorcia a -5 dopo un'ottima difesa cantierina.

L'attacco ospite si inceppa per la prima volta dopo 6'20' di gioco (infrazione di 24''), Miani non ne approfitta da fuori e Bacchin allunga ancora (9-16 al 6'). imprecaisioni offensive mantengono il punteggio invariato fino alla tripla di Bellato (9-19 all'8'); magia offensiva di Cassese, fallo di Bacchin e libero supplementare realizzato dal 'Cass'.

Medizza realizza circumnavigando Ohenhen, che si rifà con un bell'assist a Paesano: fallo del numero 66 cantierino; libero sbagliato, rimbalzo di Battistini, tripla di Cassese.

Sempre Medizza ingenuamente commette fallo cercando un blocco, nella propria metà campo, per il suo playmaker; Battistini dall'angolo dice 19-21 a 50'' dal primo gong.

Medizza si rifà realizzando e subendo fallo da Paesano: libero sbagliato, rimbalzo offensivo di Bellato ma Medizza sotto canestro perde la maniglia della sfera.

Ultimo attacco ducale infruttuoso, 19-23 è il punteggio dopo 10' con la Gesteco sotto anche di 10 punti prima di un recupero nel finale del periodo.

Secondo parziale con due falli in pochi secondi a carico degli ospiti, il secondo dei quali su tentativo da fuori di Rocchi: 3/3 dalla lunetta per il ragazzo romano e -1 Gesteco; risponde dall'arco Scutiero, sbaglia Cassese che commette fallo sulla ripartenza monfalconese. Sbagliano Scutiero e Rocchi e ancora Scutiero e Rezzano; Paesano invece realizza, subisce fallo da Rezzano, libero a segno e 25-26 al 12'. Errori di Sackey e Cassese, contropiede finalizzato da Rezzano e ancora +3 esterno. Battistini prima sbaglia in attacco, poi stende Rezzano al tiro dall'arco: 3/3 e allungo ospite a +6.

Leo realizza in entrata al 24esimo secondo, Scutiero 'taglia fuori' in attacco Rocchi e la gara è sul 27-33 al 14'; Ancora Battistini accorcia, ma uno Scutiero ispirato porta i suoi a +7 a metà quarto. Chiera commette fallo sul tiro pesante di Azzano, timeout chiamato da Pillastrini per nulla soddisfatto dei suoi che in particolare hanno concesso 8 rimbalzi offensivi ai rivali. Azzano fa 2/3 dalla lunetta e la Pontoni vola a +9 (29-38 al 16'). 

Tripla allo scadere di Miani a coronamento di un'azione complicata, altro rimbalzo offensivo concesso ma i cantierini fanno scadere i 14'' a disposizione; Rezzano sposta di peso Miani, fallo del codroipese e +8 esterno al 18' (32-40). Tecnico alla panchina ospite per una veemente protesta su un contatto in attacco ma Chiera sbaglia il tiro libero; Prandin punisce la palla persa da Miani in attacco e +10 Pontoni. A 32'' dalla fine del primo tempo Rota mette due liberi, in seguito Pillastrini chiama minuto di sospensione per organizzare l'ultima difesa prima del thé caldo. 

Medizza commette un altro ingenuo fallo in attacco, esagerando nel prendere posizione su Laudoni;  Rota, allo scadere, punisce una difesa stavolta non impeccabile e all'intervallo lungo il tabellone recita 37-42 per i cantierini, che meritano il vantaggio dopo 20' di grande attenzione e intensità, conditi dalla giusta durezza difensiva.

Ripresa che si apre con un passaggio-lob da metà campo per Laudoni che converte da sotto; Medizza realizza per il suo terzo 'canestro-e-fallo', anche stavolta non convertito, ma al 22' è 39-44. Altra palla persa Gesteco, Rezzano punisce ancora dall'arco. 

Chiera mette una tripla dopo qualche minuto di errori da emtrambe le parti, poi è Monfalcone a perdere palla ma Battistini sbaglia da fuori mentre Rezzano continua a martellare il canestro ducale (42-49)

Il capitano Chiera segna ancora da tre, Rota recupera un rimbalzo, Laudoni guadagna due liberi e la panca ospite chiama timeout per riordinare le idee (45-49 al 15').

Laudoni fa 0/2 dalla linea, sul ribaltamento di fronte Coronica sbatte sul numero 8 e commette violazione di passi; Rota mette una tripla che vale il -1 al 16' (48-49), ma Medizza raccoglie un altro rimbalzo offensivo e realizza; gli risponde Battistini in una gara che si fa appassionante.

Bacchin smuove il punteggio con una 'tabellata' a 1' dalla fine del terzo periodo, la Gesteco perde palla in attacco e Rocchi commette fallo, a gioco fermo, sulla rimessa Falconstar: Bacchin dalla lunetta fa 1 / 2 (50-54). Infrazione di campo ducale dopo un'ottima difesa ospite, Paesano ruba palla e Battistini subisce fallo da Scutiero (solo il secondo nel periodo per la Pontoni); altro fallo, stavolta di Prandin, con Monfalcone che sfrutta i personali di distanza dal bonus, ma la Gesteco perde un'altra palla in attacco e Bacchin, con 5' a disposizione, ignorato dalla difesa di casa fa tutto il campo e deposita il sottomano del +6 al 30' (50-56).

Ultimo periodo che si apre con un bel contropiede finalizzato da Laudoni, Sackey perde palla in attacco e Cassese punisce dall'arco: 55-56 a 8'47'' dalla fine. Sackey realizza il +3, imitato però da Battistini. Laudoni, altro contropiede, sigla il sorpasso Gesteco per il primo vantaggio in gara. 

Tripla di Chiera, +4 Gesteco e timeout Falconstar a 7' dal termine dopo un parziale interno di 12-2; 

violazione di 3 secondi in area comminata a Rezzano, malinteso Laudoni-Paesano e palla persa. Rezzano martella da tre accorciando a-1 il divario a favore ducale. Durante un attacco cividalese, Coronica esagera con le proteste e si vede sanzionato un fallo tecnico: Chiera stavolta mette il tiro libero e fa +2 Gesteco (63-61 a 5'52'' dalla fine). 

Paesano realizza una tripla sontuosa, +5 Gesteco; due errori, di Scutiero e Battistini, poi palla rubata da Chiera a Rezzano e successivo fallo di Bacchin; Paesano da sotto disorienta Medizza e scrive 68-61 Gesteco; sbagliano Coronica e Battistini, fallo di Cassese in attacco (4' dalla fine). Bacchin dalla lunetta fa 1 /2 (68-62 Gesteco). Palla persa in attacco da Paesano che commette fallo su Prandin: Gesteco in bonus da tempo, 1 /2 dalla linea per il triestino.

Malinteso Rota-Cassese su una rimessa, fallo antisportivo del pesarese su Prandin che dalla lunetta accorcia il divario a -3 (68-65 a 3' dalla fine).

Prandin sbaglia da fuori, Azzano perde palla ma l'arbitro prima fischia fallo in attacco a Laudoni, poi comminano un fallo tecnico ai cantierini (libero di Chiera). Errori di Bacchin e Miani dall'arco, 69-65 a 100 secondi dalla fine. 

Violazione di passi di Prandin, gara al calor bianco; la Gesteco perde palla per violazione di 24'' quando inizia l'ultimo minuto di gioco. 

Palla contesa in attacco, ennesimo tecnico per i cantierini, stavolta a Coronica (secondo e conseguente espulsione per il triestino, cui fa compagnia l'assistente della panca ospite). 

Chiera fa 2 /3 ai liberi a 31'' dalla fine, fallo di Bacchin sul successivo attacco Gesteco. Ormai è trashtime, con la formazione di Pillastrini che porta a casa un successo in una gara che alla fine si è fatta nervosa e tesa.

Finale dal PalaGesteco 73-65 per i locali, che vincono giocando a sprazzi ma mettendo in campo talento e voglia.

Per gli ospiti, che hanno avuto poco o nulla da Coronica e Prandin, la luce si è spenta quando è calato Rezzano, MVP per distacco nella gara, che umanamente alla sua età non avrebbe potuto mantenere il ritmo mostrato nei primi 25' di gioco. Gara vera, derby vero anche fra due franchigie amiche; peccato per gli ultimi minuti, in cui non si è segnato se non dalla lunetta, e per il nervosismo figlio, forse, di qualche incomprensione fra i giocatori e i due direttori di gara, che hanno peraltro condotto una gara discreta.

Miglior marcatore ospite un sontuoso Rezzano, come detto, con 23 punti; sulla sponda ducale, 19 pezzi di Chiera con 5/6 dall'arco dei 6m75.

Gesteco Cividale – Pontoni Falconstar Monfalcone 73-65 (19-23; 37-42; 50-56)

Gesteco Cividale: Miani 3, Mazzotti N.E., Chiera 19, Cassese 9, Laudoni 9, Rota 10, Battistini 10, Paesano 10, Rocchi 3, Micalich N.E., Ohenhen. 

Da due punti 12/23, da tre punti 12/33, tiri liberi 13/18. Rimbalzi 35 (7+28), assist 20, falli commessi 21.

Pontoni Falconstar Monfalcone: Coronica 2, Naoni N.E., Bacchin 8, Rosati, Scutiero 8, Vegnaduzzo, Azzano 2, Prandin 5, Sackey 2, Bellato 3, Medizza 12, Rezzano 23. 

Da due punti 16/38, da tre punti 7/23, tiri liberi 12/19. Rimbalzi 41 (14+27), assist 18, falli commessi 22.

Arbitri: Castellano e Marenna.

tutte le notizie di