basket

Serie B, la UEB Gesteco Cividale inserita nel gruppo B

Serie B, la UEB Gesteco Cividale inserita nel gruppo B

In data odierna, il Consiglio Federale della FIP ha ratificato le decisioni necessarie per ufficializzare i quattro gironi che accoglieranno le 64 formazioni aventi diritto a partecipare al campionato di Serie B 2021-2022.

Redazione TuttoUdinese

Saronno ha ceduto il proprio diritto a Legnano, così come ha fatto la Fortitudo Roma a beneficio di Avellino. Il répechage di San Severo in A2 ha permesso a Cecina di iscriversi, così come la Sutor Montegranaro che, seconda riserva avente diritto, chiude il novero delle formazioni partecipanti.

Cambio netto e radicale per le squadre nordestine: la UEB Gesteco Cividale parteciperà quest'anno al girone B: oltre alle due regionali (Cividale e Monfalcone) e a cinque formazioni venete (le confermate Mestre, Vicenza, San Vendemiano e Virtus Padova accompagnate dalla neopromossa Jesolo), in questo girone sono state iscritte due formazioni emiliane (Fiorenzuola, Bologna) e ben sette compagini lombarde (Bernareggio, Desio, Bergamo, Olginate, Crema, Cremona e Lumezzane).

Girone competitivo, come lo era peraltro quello in cui l'anno scorso fu inserita una allora esordiente Gesteco; geograficamente appare più equilibrato e alle squadre sono evitate lunghe trasferte difficilmente risolvibili in 'giornata'.

Stefano Pillastrini, confermatissimo timoniere ducale, la vede così: ''La composizione dei gironi usciti è quella che più o meno prevedevamo; il nostro raggruppamento include diverse squadre molto forti, competitive, accanto alle quali come ogni anno usciranno delle sorprese: magari fra le società che ad oggi non hanno ancora 'chiuso' i roster.

Sarà di certo un campionato molto bello, in cui la mia formazione dovrà farsi trovare pronta qualsiasi sia l'avversaria che affronta: 'essere sempre competitivi' deve diventare la nostra parola d'ordine, quest'anno come e più che in passato.''

''Alla fine è il girone che noi qui a Nordest ci aspettavamo – commenta il presidente Davide Micalich; riassaporiamo un po' di normalità, dove pur messi di fronte a squadre di grande prestigio dalla Lombardia, al Veneto, all'Emilia, rientriamo in un areale che più appartiene alle formazioni del nostro territorio. Sarà un girone equilibratissimo, dove di certo i nostri tifosi potranno godere di un grande spettacolo dovuto al livello, omogeneo e altissimo, delle formazioni partecipanti in un raggruppamento che, mi ripeto, mi appare sensato e permetterà ai giocatori di affrontare le trasferte con più serenità. Ringraziamo Federazione e Lega per quanto hanno deciso, lavoro molto impegnativo il cui risultato lascia molto soddisfatti.''

Che lo spettacolo abbia inizio: sperando che gli spalti vuoti siano, prestissimo, un lontano e triste ricordo.

tutte le notizie di