primo piano

Preview: Apu – Mantova, occhio a Thompson e alle transizioni dei lombardi!

Preview: Apu – Mantova, occhio a Thompson e alle transizioni dei lombardi!

L’Apu vuole ribattere all’onorevole sconfitta contro la capolista Cantù subita lo scorso turno di campionato. Domenica al Pala Carnera i friulani se la giocheranno contro gli Stings di Mantova, anche loro reduci da un’impresa...

Valentino Riva

L'Apu vuole ribattere all'onorevole sconfitta contro la capolista Cantù subita lo scorso turno di campionato. Domenica al Pala Carnera i friulani se la giocheranno contro gli Stings di Mantova, anche loro reduci da un'impresa sfiorata.

I prossimi avversari dell'Apu sono andati vicini al successo nell'ultima partita in cui hanno ospitato Torino, una delle squadre di punta del Girone Verde di A2. Solo nell'ultimo minuto i piemontesi sono riusciti a superare Mantova e guadagnarsi così i due punti in classifica col risultato finale di 86-90.

Leader dell'ultimo match degli Stings è stata sicuramente la guardia Hollis Thompson, capace di mettere a referto 32 punti personali, che aggiustano la sua attuale media punti portandola a 18.3 marcature per allacciata di scarpe. Prevediamo un accoppiamento Thompson-Giuri in difesa: la guardia di Udine sta mettendo in campo delle prestazioni davvero positive in difesa, a supplenza di Nobile, lo specialista difensivo dell'Apu rimasto fermo a lungo e con il ritmo gara probabilmente ancora da recuperare.

Thompson si caratterizza per il suo gioco da catch'n'shoot, e da quando è sbarcato in Europa, dopo aver giocato in NBA e in G-League, ha dimostrato buone capacità anche nei giochi in penetrazione su spazi aperti. Le sue prestazioni stanno sinergizzando bene con il gioco di Stojanovic, un'ala molto duttile abile a rimbalzo e nella conversione dei tiri in seconda opportunità, che finora ha segnato una media di 17.2 punti a partita.

Una statistica interessante ci mostra Mantova come leader dei rimbalzi raccolti nelle ultime gare, sia in quelli difensivi (261), che offensivi (116) e totali (377), rispetto alle altre contendenti in A2. Scenderà in campo quindi una formazione molto combattiva, Udine dopo l'ultima settimana di allenamenti dovrebbe aver invece migliorato in esplosività.

Chissà che Walters riesca lo stesso ad imporsi nel pitturato, forte della dominanza sotto canestro che ha dimostrato negli ultimi match con 4.4 rimbalzi offensivi raccolti a partita! Il pari ruolo avversario è Iannuzzi, il quale sta viaggiando con una media di 13.4 punti a partita e 9.0 rimbalzi.

Insomma, in post basso la sfida si preannuncia avvincente e sarà interessante constatare se Coach Boniciolli sbilancerà il quintetto schierando un doppio centro, a fronte dei centimetri in meno di Mantova (soluzione già vista), oppure se imposterà i quintetti in modo più cauto, al fine di prevenire l'agilità soprattutto di Stojanovic.

Altra minaccia dei mantovani la si ritrova in Lagana, talentuosa guardia in grado di creare buon gioco e di sparare anche da lontano, come dimostrano i 14.7 punti per match che ha siglato finora. Probabilmente vista la qualità di Udine nel reparto piccoli, Lagana potrebbe concentrarsi nel tamponare in difesa, e in attacco agire prevalentemente in transizione. Le energie dell'Apu nei rientri difensivi saranno determinanti in come evolverà questo aspetto tattico.

Ex di giornata: Riccardo Cortese, dopo due stagioni chiaroscure a Udine, potrebbe magari accendersi con qualche tripla messa a segno. Staremo a vedere!