basket

L’Apu Udine batte Torino e fa suo il “Memorial Pajetta”

L’Apu Udine batte Torino e fa suo il “Memorial Pajetta”

Straordinaria vittoria per l’Apu Old Wild West Udine che conquista la quinta edizione del Memorial Piera Pajetta battendo nella finalissima la Reale Mutua Torino per 79-74

Stefano Pontoni

Un successo meritatissimo per il team bianconero che, al termine di una prova corale con diversi protagonisti in doppia cifra, alza il trofeo dedicato alla memoria della madre del Presidente Alessandro Pedone. Mvp dell’incontro Alessandro Cappelletti, che ha concluso la gara con 22 di valutazione (14 punti, 8 rimbalzi e 4 assist).

Per la finalissima Vittorio Nobile, assente contro Tramec Cento per una botta subita al ginocchio nel corso del test contro Gemini Mestre, rientra tra i dodici. L’unico assente, dunque, rimane il lungodegente Federico Mussini. Questo il quintetto di partenza scelto da coach Matteo Boniciolli: Cappelletti, Lacey, Italiano, Esposito e Walters. Walters e Italiano accendono subito la sfida (4-0), ma la Reale Mutua in poco più di due minuti ribalta la situazione, grazie a uno Scott particolarmente ispirato (4-6). Ci pensa Cappelletti a riportare avanti i padroni di casa firmando il 6-6 e trasformando il libero concesso per fallo di Zugno (7-6). A quattro minuti dalla prima sirena l’Old Wild West conduce con 6 lunghezze di vantaggio (12-6) e un minuto dopo Walters firma il +7 (16-9). A 56 secondi dalla fine del primo periodo, Lacey aumenta il divario con un tocco morbido sotto canestro (20-11) e la tripla di Oboe fissa il primo parziale sul 20-14. Nel secondo periodo dopo quasi tre minuti di gioco l’Apu sigla la prima tripla della serata con Cappelletti (26-17) e quindici secondi dopo Italiano firma il +11 bianconero (28-17). A metà quarto Torino dimezza lo svantaggio (28-23), ma Giuri ristabilisce subito le distanze con una tripla (31-23) e sfruttando al meglio un contropiede fulmineo di Italiano (33-23). Ancora un contropiede del numero 31 bianconero a un minuto e 22 secondi dall’intervallo lungo conferma il massimo vantaggio friulano (40-29) e quaranta secondi dopo la tripla di Landi chiude la prima parte di gara sul 40-32.

tutte le notizie di