Archiviato già il successo per 65-60 sulla The Supporter Aurora Jesi all'esordio nella seconda fase al palaPerusini nel girone C di serie B, la Gesteco Ueb Cividale – regina nel sottogirone C1 di prima fase e ora damigella d'onore a 2 punti dalla Ristopro Fabriano – si è messa in viaggio già alla vigilia in vista della seconda giornata in casa della Globo Giulianova che affronta oggi, alle 18 (arbitri il bolognese Francesco Zaniboni e il ravennate Michele Meli; diretta streaming su Lnp Pass per abbonati), al palasport di Atri (Teramo). La Pontoni Falconstar Monfalcone, fatti 2 punti salvezza per 70-66 proprio su Giulianova sabato nella città dei cantieri, salta invece il turno infrasettimanale rinviato a giovedì 1 aprile, ospite della Rennova Teramo a Spicchi 2K20, perché solo ieri la squadra abruzzese è uscita dalla quarantena fiduciaria predisposta dall'Asl teramana a causa di due positività nel gruppo squadra della Liofilchem Roseto, che i biancorossi avevano affrontato il 7 marzo a fine sottogirone C2 al palaMaggetti. Fatta lunedì la quarta serie di tamponi, risultati sempre negativi per staff e giocatori, la squadra di coach Giorgio Salvemini ieri è tornata in palestra all'Acquaviva e punta dritta sull'esordio in seconda fase sabato, alle 19, a Cividale in vista del quale soggiornerà al Bella Italia Efa village di Lignano. Mentre Roseto, dove uno dei due positivi della squadra è un atleta, dovrebbe essere di scena sempre sabato, alle 18.30, a Monfalcone prima della sosta per la Final eight di coppa Italia dal 2 al 4 aprile a Cervia e Rimini. In questa piazza si giocheranno solo i quarti di finale di B in cui l'Ueb affronterà la Moncada Energy Group Agrigento venerdì 2, mentre per l'A2 l'Old Wild West Apu Udine sarà di scena nella sede principale contro l'Unieuro Forlì in una rivincita dello stop nei quarti di Final eight di Supercoppa.

Tornando all'oggi, la banda di coach Stefano Pillastrini marcia su Giulianova forte di sette successi di fila dopo quello su Jesi al via della seconda fase che è stato frutto di una prestazione di squadra, grazie a cui si è avuta la riprova, se mai ce ne fosse bisogno, che il nuovo assetto di partenza e le rotazioni volute dal “Pilla” pagano. Stavolta, infatti, nel quintetto base il top scorer ducale Leonardo Battistini ha avuto un avvio acefalo, mentre il faro Eugenio Rota è stato limitato in play dalla pressante difesa dell'Aurora, allungata anche a tutto campo. Proprio dal cambio di Battistini con capitan Giovanni Fattori, sesto uomo di lusso, e poi anche da quello dell'altro lungo atipico Gabriele Miani a causa dei falli con il ventenne Daniel Ohenhen è arrivata un'inversione nell'inerzia della gara. Il giovane centro con 12 punti tutti nel secondo quarto ha contribuito a ribaltarla e il capitano con 16 finali, equamente distribuiti fra i due tempi, l'ha riaperta. L'ha chiusa con alcuni canestri decisivi nel finale il rinfrancato Battistini, finito in doppia doppia con 13 punti e 15 rimbalzi. Rota, passato dal percorso quasi netto al tiro contro la Belcorvo Rucker San Vendemiano (3 su 3 da due, 5 su 6 da tre e 5 su 5 ai liberi per 26 punti) allo 0 su 5 dal campo con i marchigiani, ha fatto comunque il suo in regia smazzando mezza dozzina di assist e ha chiuso in doppia cifra nella valutazione individuale con 13 come Fattori, 14 per Ohenhen e 16 per Battistini. Non fa statistica la difesa che, con opportuni adeguamenti, ha portato anche Norman Hassan, partendo pure dalla panchina, a essere protagonista a detta di coach Pillastrini che non fa figli e figliastri nella sua rosa.

La Gesteco dunque viaggia forte di sette successi di fila, con il palaPerusini inviolato in otto turni di campionato, ma anche memore che l'ultima sconfitta l'ha subita nella prima di ritorno del sottogirone C1 a Senigallia, unica trasferta lunga della prima fase nelle Marche. Ecco perché nulla si è trascurato alla vigilia di Giulianova con pranzo al palasport di Cividale, pasta al pomodoro e pollo, prima della partenza in pullman per l'Abruzzo dove oggi tutti i ducali, in testa il presidente Davide Micalich che viaggia con la squadra, si attendono una prova di maturità. Bissare il successo su Jesi blinderebbe i play-off già dopo due giornate di seconda fase per capitan Fattori e compagni, ai quali poi basterebbe un'altra vittoria con Teramo sabato al palaPerusini per archiviare la pratica accesso alle sfide promozione prima della Final eight di Coppa. Alla ripresa del campionato, ripartendo dall'ancor più insidiosa trasferta a Roseto l'11 aprile, la Gesteco giocherebbe solo per il migliore posto in griglia. Proprio per onorare al meglio questa serie d'impegni, sempre più ravvicinati, oggi nell'Ueb debutterà il play-guardia del 2000 Alessandro Cipolla, milanese di scuola Aurora Desio e di cartellino Pallacanestro Reggiana che è sceso dall'A2, dove giocava in prestito alla Stella Azzurra Roma, in B per ritrovare il suo maestro in Emilia, Pillastrini, valore aggiunto che ha già convogliato verso Cividale il pivottone Alessandro Vigori, ora infortunato, e il play Rota.          

Sezione: Basket / Data: Mer 24 marzo 2021 alle 12:12
Autore: Valerio Morelli
Vedi letture
Print