basket

Botto finale Gesteco, suo il derby di B

Botto finale Gesteco, suo il derby di B

Il palaPerusini di Cividale, campo centrale del fine settimana scorso di basket giocato in Friuli Venezia Giulia, non ha tradito le attese. Per la terza d'andata del girone C1 di serie B andava in scena il derby regionale fra la Gesteco...

Valerio Morelli

Il palaPerusini di Cividale, campo centrale del fine settimana scorso di basket giocato in Friuli Venezia Giulia, non ha tradito le attese. Per la terza d'andata del girone C1 di serie B andava in scena il derby regionale fra la Gesteco Ueb padrona di casa e la Pontoni Falconstar Monfalcone ospite.

Al termine di una partita equilibrata per più di tre quarti, è stato appannaggio dei ducali per 89-69 con uno spettacolo pirotecnico nel quarto finale vinto per 37-13 dalla squadra di coach Stefano Pillastrini con un fuoco di fila di nove triple e un gioco da 2+1 di Leonardo Battistini, di nuovo top scorer ducale con 23 punti dopo i 45 segnati nelle prime due gare.

Una liberazione per il “Pilla”: “Prima non facevamo mai canestro”. Non una condanna per gli uomini del collega Luigi Tomasi che, comunque, nel giro di tre giorni si sono ritrovati a perdere il recupero della prima d'andata a Mestre per 71-61 e la sfida di campanile dopo uno stop, anche agli allenamenti, dall'ultimo fine settimana di novembre al 7 dicembre scorso imposto loro dall'Asugi di Gorizia per un caso Covid nel gruppo squadra. Partita con il play Eugenio Rota, autore di 10 punti già nel primo quarto, la guardia Adrian Chiera, l'ala piccola Riccardo Truccolo, l'ala forte Battistini e capitan Giovanni Fattori trasferito a giocare centro per l'infortunio a un ginocchio del 2,12 Alessandro Vigori nell'infruttuosa trasferta a Rubano in casa Virtus Padova, la Gesteco ha chiuso avanti al 10' per 19-16 grazie a una tripla del suo regista sulla sirena così come aveva fissato il 91-75 al 40' nell'esordio vincente a Cividale contro Senigallia. Dal canto suo la Pontoni, priva fino a gennaio del play Alessandro Scutiero per guai a un ginocchio e dell'ala-centro Andrea Colli, ha risposto al via con il quintetto formato da Marco Bacchin in regia prestito temporaneo dalla Calligaris Csb Corno di Rosazzo di C Gold, dai due esterni Giulio Casagrande e Giulio Candotto e dai due interni Simone Macaro e Devil Medizza. Proprio a quest'ultimo, scientifico tiratore di tabella sia ai liberi sia da tre, i cantierini si sono aggrappati per chiudere sotto 39-34 al riposo lungo con il loro due metri a 10 punti come Rota e Battistini a 11.

Nella ripresa, con un buon bilanciamento nel gioco dentro e fuori area la Falconstar è riuscita a capovolgere il risultato sul 52-56 al 30', vincendo il terzo quarto per 13-22 con Casagrande e Candotto che hanno continuato nel loro lavoro ai fianchi della difesa ducale entrando anche loro in doppia cifra rispettivamente con 13 e 11 punti affiancati da Medizza con 12, 15 per Rota e 13 per Battistini nella Gesteco. Proprio mentre tornava in mente il tirato 84-81  con cui l'Ueb si era imposta sulla Falconstar nel girone di qualificazione di Supercoppa, a inizio ultimo quarto il play-guardia Alessandro Cassese con 7 punti in fila, un libero e due triple, forzava il controsorpasso ducale sul 59-56 e dava la stura agli effetti speciali dei ragazzi del presidente Davide Micalich. In scia di Cassese si mettevano anche l'ala Gabriele Miani pure con due bombe, la guardia italo-argentina Adrian Chiera addirittura con tre, il nuovo arrivato Norman Hassan e Battistini con una a testa, quest'ultimo doppiando la giocata da tre punti anche con un 2+1. Un trentello segnato dalla Gesteco in dieci azioni, ma il primo vantaggio in doppia cifra è arrivato solo sul 75-65 al 37'. In doppia nei punti, oltre al top scorer Battistini con 23, hanno chiuso Rota 15, Chiera 14 e Cassese 12, mentre l'esterno italo-somalo Hassan che al debutto ha giocato 19 minuti si è fermato a 8 al pari di Miani. Sul fronte cantierino 16 punti per Casagrande, 15 Medizza e 13 Candotto, con il play Matteo Schina che ha finito con 7, 3 palle recuperate e 2 assist in 19 minuti saltando poi il giorno dopo la deblace dell'Oww Apu, con cui gioca in doppio tesseramento e con  cui finora però ha fatto un'apparizione solo nei quarti di Final eight di Supercoppa a Cento contro Forlì. Nel girone C1 di B dopo tre giornate l'unica imbattuta è la Tramarossa Vicenza di coach Cesare Ciocca e sul parquet dei nostri corregionali Stefano Cernivani e Raphael Chiti. La Gesteco è 2 punti dietro nel trio di seconde, anche con San Vendemiano e Mestre.

La Pontoni è ancora al palo con Guerriero Upb Padova e Goldengas Senigallia. Contro i patavini Monfalcone avrebbe dovuto recuperare la seconda d'andata in settimana alla palestra di via Baden Powel, ma la gara è stata ulteriormente rinviata al 14 gennaio 2021. Sabato i cantierini ospiteranno i marchigiani, domenica la Gesteco sarà di scena a Mestre in una sfida che scremerà il terzetto di seconde. Poi, sosta di campionato per le festività di fine anno sino all'epifania, mercoledì in cui la B riprenderà.

a è stata ulteriormente rinviata al 14 gennaio 2021. Sabato i cantierini ospiteranno i marchigiani, domenica la Gesteco sarà di scena a Mestre in una sfida che scremerà il terzetto di seconde. Poi, sosta di campionato per le festività di fine anno sino all'epifania, mercoledì in cui la B riprenderà.