Vecchi e nuovi volti dell'Apu in vista della prossima stagione. Ripercorriamoli brevemente per scaldarci in vista della pre-season!

Apu all’appello di luglio tra volti noti e nuovi arrivi

Apu all’appello di luglio tra volti noti e nuovi arrivi

Il cammino dell’Apu lungo la stagione 2020/2021 è stato a dir poco emozionante e solamente una Napoli formato deluxe è riuscita a strozzare in gola a giocatori, tifosi e addetti ai lavori bianconeri l’urlo di gioia per almeno uno dei titoli...

Francesco Paissan

Il cammino dell’Apu lungo la stagione 2020/2021 è stato a dir poco emozionante e solamente una Napoli formato deluxe è riuscita a strozzare in gola a giocatori, tifosi e addetti ai lavori bianconeri l’urlo di gioia per almeno uno dei titoli in palio di A2. La banda di coach Boniciolli si è riscoperta corazzata della categoria dopo la sorprendente campagna di Coppa Italia e da allora ha sfruttato l’entusiasmo per raggiungere le finali playoff, le quali hanno però dato lo stesso esito di quella, appunto, di Coppa. Le celebrazioni per la stagione appena passata, tuttavia, hanno ormai già trovato il loro tempo e in casa Apu si sta già cercando di imbastire la nuova squadra per il 2021/2022.

La prima lieta conferma è stata quella riguardante l’allenatore, Matteo Boniciolli, confermato al volante del team friulano con una estensione fino al giugno del 2023. Ben più importante di questo recente prolungamento, la sua conferma a inizio 2021 è sembrata essere il vero punto di svolta della passata stagione e, a quel punto, la scelta di continuare e, anzi, allungare il contratto all’attuale tecnico non poteva che essere il naturale proseguimento del già fruttuoso rapporto con la società. Al suo fianco ritroverà Pellegrino, autore di un ottimo finale di stagione lo scorso anno, e il suo ‘pretoriano’ di fiducia, vale a dire Nazzareno Italiano.

Per quanto riguarda i nuovi arrivi in casa Apu possiamo partire proprio dal giocatore che sostituirà Foulland al fianco di Pellegrino. Si tratta di Brandon Walters, centro di due metri e otto, selezionato per coprire quei punti deboli che, in mezzo a una miriade di grandi fondamentali, Foulland aveva evidenziato. Maggiore qualità al tiro e una maggiore presenza fisica è quanto ci si aspetta dall’ex-Blue Riders.

L’altro slot extra europeo sarà, invece, occupato da Trevor Lacey, guardia tiratrice già passata dall’Italia via Pesaro e Sassari e deciso colpo di mercato per l’Apu che ha voluto soddisfare le richieste del suo allenatore. Lacey erediterà le vesti di go-to-guy da Dominique Johnson, garantendo un ventaglio di opzioni diverse sia all’attacco che ala difesa, potendo infatti ricoprire senza troppi problemi anche i ruoli di play e di ala piccola. Le aspettative su di lui sono già alte ma il giocatore già gode della fiducia di coach Boniciolli, il che non è poco.

Di formazione extra-europea, ancora una volta statunitense, ma considerato un “italiano” per via dei suoi trascorsi in Italia (dove, tra l’altro, è pure nato), anche Ethan Esposito sarà uno dei volti nuovi della prossima stagione bianconera. Esposito, classe 1999, andrà a rinforzare con la sua fisicità e il suo agonismo il pacchetto friulano delle ali, integrato anche con un altro rilievo che già dal nome lascia intendere una commistione italo-statunitense. Michele Ebeling, altro 1999, è già un volto noto della A2 con trascorsi a Cagliari, Cento e, soprattutto, Ferrara. Fermato da un infortunio nella passata stagione, Ebeling sembra poter finalmente riprendere quel cammino di crescita interrotto bruscamente.

In cabina di regia il colpo fatto dall’Apu, con il quale chiudiamo anche questo pezzo riassuntivo, è di quelli ghiotti. Alessandro Cappelletti, cardine della Reale Mutua Torino che come l’Apu si è fermata in semifinale nella rincorsa verso la Serie A, ha firmato un biennale con la società friulana e andrà a formare con Marco Giuri un incredibile tandem di playmaker che, in A2, fatica a trovare paragoni.

tutte le notizie di