La UEB copre anche lo slot di guardia con l’arrivo di Adrian Chiera, 26enne argentino. Nativo di Cordoba ma cresciuto a Rimini dove ha completato la trafila delle giovanili fino a diventare la guardia titolare dei Crabs coi quali in due stagioni viaggia in doppia cifra di media per punti a partita (10.2 in 25’ nel 2014/2015, 12 in 29’ nella stagione successiva). Passa poi per un biennio a Cento dove contribuisce con 12 punti a gara in 26’ di impiego (46% da tre) alla promozione in A2 della compagine biancorossa.Sceglie Napoli nel 2018: 23’ a gara, 10,57 punti che crescono fino a 16 di media nei playoff.
La passata, incompleta stagione lo vede a Omegna, dove si conferma giocatore da doppia cifra di realizzazione in 17 minuti di impiego medio.
Adrian Chiera sposa il progetto UEB, serio ed ambizioso com’è lui: argentino di fisico, atletismo, precisione al tiro. Insomma, il propotipo della guardia anni duemila tra le mani di coach Pillastrini.

Sezione: Basket / Data: Ven 31 luglio 2020 alle 18:50
Autore: Stefano Pontoni / Twitter: @PontoniStefano
Vedi letture
Print