Primi nomi per il play da affiancare a Penna: Fernandez o Amato nel taccuino di Micalich

27.05.2019 16:28 di Francesco Paissan   Vedi letture
Fonte: Messaggero Veneto, L'Arena
Primi nomi per il play da affiancare a Penna: Fernandez o Amato nel taccuino di Micalich

In queste ore che precedono la comunicazione ufficiale che confermerà la presenza di Alessandro Ramagli sulla panchina dell’Apu Gsa per la prossima stagione si parla anche del mercato giocatori che, con i playoff di A2 giunti alle semifinali e i primi verdetti che arrivano da quelli di Serie A, può cominciare a entrare nel vivo. Dal Messaggero Veneto giunge il nome, non nuovo, di Juan Manuel Fernandez, play dell’Alma Trieste dal 2017. Argentino con passaporto italiano, Fernandez ha collezionato 9,3 punti e 2,5 assist lungo la regular season, dimezzando il suo score nelle quattro partite di playoff, dove Cremona ha eliminato l’Alma al primo turno. Fernandez andrebbe a completare il tandem di play per la prossima stagione, garantendo quell’esperienza che potrebbe ancora mancare in Penna, non dimenticando che l’italo-argentino classe 1990 vanta nel suo curriculum due vittorie in A2 con Trieste e Brescia. Un suo arrivo a Udine dipenderà però da quanto accadrà alla squadra alabardata a livello societario.

L’alternativa si chiama Andrea Amato, conoscenza dell’A2 visto che quest’anno è stato il capitano della Tezenis Verona. Alla sua finestra c’è anche l’Apu ma Tortona potrebbe vantare un vantaggio iniziale secondo quanto riportato da L’Arena. Amato vanta 11,8 punti e oltre 4 assist in stagione regolare, con 5 e 14 punti inflitti a Udine tra andata e ritorno. Di quattro anni più giovane rispetto a Fernandez, il play della Tezenis rimane comunque un valido rilievo, pericoloso al tiro e abile a creare gioco per i compagni.

Sembrano in calo invece le quotazioni di Guido Rosselli, avvicinato in queste ultime ore proprio a Verona dove molti giocatori hanno mercato anche in Serie A. L’ultima parola però potrebbe averla proprio Ramagli che, lo ricordiamo, lo ha già allenato alla Virtus Bologna. Eventualmente l’Apu si potrebbe consolare con il rinnovo di Nikolic che pare essere più vicino. Il blocco più giovane della squadra della passata stagione sembra quindi essere sempre più vicino alla conferma ufficiale. Intorno a loro rimangono gli spazi da completare con dei tasselli importanti se, come è auspicabile, l’Apu vorrà tentare l’attacco alla massima serie.