Difficile affacciarsi al mercato per un vice-Powell

22.01.2019 14:15 di Francesco Paissan  articolo letto 763 volte
Difficile affacciarsi al mercato per un vice-Powell

Le rivoluzioni non si fanno a gennaio, su questo sembra essere d’accordo il triumvirato riunitosi ieri per discutere dei temi caldi del momento. Il presidente Pedone, il GM Micalich e l’allenatore Cavina si sono dunque incontrati per parlare della sconfitta di Mantova e delle eventuali necessità di cui ha bisogno una squadra che non ritroverà Powell almeno fino a marzo.

L’acquisto di un ulteriore giocatore è una soluzione che la società affronterebbe volentieri ma che aprirebbe a un discorso complicato. La prima difficoltà riguarderebbe la mancanza di sostituti validi che siano ad oggi disponibili a un trasferimento, per di più se dovesse poi trattarsi di un trasferimento con un contratto “a gettone”. Quest’ultimo caso ha per esempio frenato la trattativa con Sorokas del Charleroi, intravisto l’anno scorso a Tortona. Trattare giocatori stranieri poi aggiungerebbe un secondo problema ovvero la presenza di tre giocatori extracomunitari a fronte di due soli posti dedicati nel momento in cui tornerebbe a disposizione Powell. Sondare il mercato degli italiani sembra risultare ugualmente difficile. Un tentativo è stato fatto per Andrea Mezzanotte che attualmente milita in serie A con Trento ma la società in questione non ha ritenuto di potersi privare del giocatore. L’Apu dunque è costretta a temporeggiare viste le scarse possibilità offerte dal mercato, dal quale comunque si potrà pescare un rilievo se si presenterà l’occasione giusta.

Avanti così dunque verso la trasferta di Montegranaro contro la Poderosa, probabilmente attesa anche dagli addetti ai lavori della società friulana per valutare l’urgenza di una modifica al roster.