Punto sull'Eccellenza

 di Patrick Lavaroni  articolo letto 69 volte

In attesa della gara dei playoff tra Lumignacco ed Imperia, il campionato di Eccellenza 2017/2018 emette il penultimo verdetto, quello della terza retrocessa. Si sapeva che si sarebbe trattata di una perdita illustre, visto che le due sfidanti, Vitus Corno e Kras Repen, hanno segnato la storia dei recenti tornei, in particolare i seggiolai erano la compagine che da più tempo militava in Eccellenza, ben 9 stagioni, mentre i carsolini nello stesso periodo avevano guadagnato più volte la Serie D. Come da pronostico la paura è stata padrona del campo, con la Virtus che tentava di far la partita e il Kras che si affidava al cinismo. Il vantaggio è stato ad opera del falso nove Gruijc, ma i ragazzi di Carpin hanno risposto con Grions, prima di capitolare per 3-1 a causa della rete di Hadzic e della sfortunata deviazione di Cussigh. Grande entusiasmo quindi per mister Knezevic che salva una squadra che aveva ben altre ambizioni, ma che alla fine ha posto la parola fine sull’emorragia di sconfitte grazie alla concretezza. Sconsolato Carpin, il quale era stato tradito dall’illusorio pareggio di Grions; più motivato il suo presidente, pronto a ripartire sfruttando questo ko come lezione per non ripetere gli stessi errori.