La partita con la Fiorentina si avvicina

 di Davide Marchiol  articolo letto 511 volte
La partita con la Fiorentina si avvicina

La pausa per le Nazionali sta finendo e Delneri tra poco riavrà tutta la rosa a disposizione. O meglio, tutta la rosa ad eccezione degli infortunati. Domenica si va a Firenze a sfidare la Fiorentina. I viola sono un'altra squadra che sta rifondando dopo annate difficile, ecco quindi che troviamo ai Gigliati a soli 7 punti, uno in più dei friulani. Detto questo, la sfida diventa paradossalmente uno scontro salvezza, ergo le zebrette dovranno giocarsela per far punti, senza aver paura di un filotto di precedenti che parla di un'Udinese sempre asfaltata al Franchi.

Delneri per cercare di sgarfare almeno un punto (cosa che permetterebbe di affrontare la Juventus senza il timore che una sconfitta rigetti l'ambiente nel caos) si affiderà al suo solito 4-1-4-1, ormai modulo consolidato per questa stagione. Bisognerà però vedere chi ci sarà in campo a comporre questo modulo. In porta Bizzarri ormai sarà il titolare finchè non verrà recuperata una certa tranquillità, Scuffet ha dimostrato di patire ancoea troppo la pressione. In difesa i primi dubbi. A sinistra Samir sta finalmente recuperando la forma migliore. In mezzo Nuytinck è inamovibile e Angella il primo sostituto di Danilo, che non sarà ancora a disposizione. A destra il primo ballottaggio, Larsen è rientrato con un problema muscolare dalla Danimarca. Doveva fare gli esami strumentali là, ma così non è stato. In queste ore sarà valutato. Difficile che al suo posto giochi Widmer, visto che ha ricominciato ad allenarsi col gruppo da pochissimo. Pezzella dirottato a destra potrebbe non essere un ipotesi balzana.

A fare da schermo davanti alla difesa non ci sarà Behrami, che sta smaltendo l'infortunio patito contro la Sampdoria e dovrebbe rientrare contro la Juventus. Al suo posto Hallfredsson, fresco di qualificazioni ai Mondiali con l'Islanda (dove ha giocato). Ipotesi alternativa: Barak arretrato con Fofana e Jankto avanzati. Sulle fasce De Paul e Lasagna. In amichevole Delneri ha provato anche Perica al posto dell'ex Carpi (che contro il Domzale è stato tenuto a riposo), ma il croato deve ancora ritrovare il ritmo dopo il problema fisico appena smaltito. In mezzo al campo probabile la coppia Jankto-Barak, che tanto bene hanno fatto in Nazionale, anche se è possibile che, visto che hanno entramnbi fatto 180'. vengano fatte altre scelte. Fofana è rimasto a riposo con la Costa d'Avorio e potrebbe ottenere la maglia da titolare, visti i segnali di ripresa mostrati contro la Sampdoria.

In attacco il solito Maxi Lopez, che si sta calando sempre più nella realtà bianconera, con Bajic prima alternativa e che si sta adattando al nuovo campionato lontano dai riflettori, in attesa di un occasione per iniziare a mostrare segnali di crescita.