Reja: "Io al posto di Delneri? Mi è dispiaciuto sia uscita questa voce perché Gigi è un amico"

 di Stefano Pontoni Twitter:   articolo letto 584 volte
© foto di Federico Gaetano
Reja: "Io al posto di Delneri? Mi è dispiaciuto sia uscita questa voce perché Gigi è un amico"

Il tecnico friulano Edy Reja ha rilasciato un paio di battute ai microfoni di Telefriuli sulla sfida di domenica tra Fiorentina e Udinese e sul momento in casa bianconera. Ecco le sue parole: "Ci sono dei momenti particolari in cui il ritiro fa bene per chiarirsi, parlare, concentrarsi. Io credo pochissimo nei ritiri, ma quando ci vuole.. Poi Gigi è bravo, ha capacità straordinaria. Il mio nome? L'han fatto i giornalisti, a me dispiaceva che uscisse. Sono tanto amico di Delneri, mi spiaceva perchè so che lui soffre. Cosa c'è di diverso? Quest'anno ha cambiato qualcosa, ma ha tenuto i 'cavalli' dell'anno scorso. Grave la perdita di Zapata, mi auguro che Maxi Lopez possa fare bene: servono 15 gol da un attaccante. Quello con la Samp è stato un risultato straordinario per ridare serenità all'ambiente. Le prossime due gare? La Fiorentina ha giocatori straordinari, ha trovato la quadra. Ma ogni partita è storia a sè. Thereau? E' giusto così, quelli come lui sono giocatori un po' lunatici che in una terra come la nostra funzionano poco".