Dilettanti - Il punto sull'Eccellenza e sulla Promozione

 di Redazione TuttoUdinese  articolo letto 38 volte
Dilettanti - Il punto sull'Eccellenza e sulla Promozione

Chions e Lumignacco continuano la loro corsa per la vetta, entrambi, in quest’ultima giornata di Eccellenza, hanno affrontato realtà frizzanti e continue del campionato, uscendone vincitori. I ragazzi di Lenisa nonostante tanta sofferenza, vincono per 1-0 grazie al gol di Facca, contro il buon Lignano di Martin. Il Lumignacco pare più maturo, ma paga la sconfitta nello scontro diretto; comunque nella partita col Ronchi, Zanuttig va sotto per ben due volte fino al definitivo 2-2 di Della Bianca -in rete anche nel 1-2- poi ci pensano Colja e Novati a far prendere il largo alla squadra, fissando il punteggio sul 4-2. Resta 9 punti sotto la terza della classe, la Gemonese viene clamorosamente fermata sullo 0-0 dal fanalino di coda Union Pasiano, rischiando di capitolare più di una volta. Un risultato che ci mostra come la lotta salvezza coinvolga molte più squadre rispetto a quella per il titolo: nell’anticipo le incerte Ol3 e Virtus Corno si fermano sull’1-1 che non fa bene a nessuna delle due. La matricola non concretizza il dominio di gioco pareggiando solo all’ultimo respiro con Gressani dopo la rete di Cesselon. Ottimi punti per Fontanafredda che affonda 1-0 il Kras grazie al guizzo nel recupero di Osso Armellino; la cura Knezevic non funziona più e il Kras ha di nuovo paura. Continua invece il positivo impatto di Corosu a Tricesimo, che ha la meglio in casa del Brian per 1-0 grazie al penalty di Balzano. Manzanese e Torviscosa si dividono la posta in palio per 1-1, segno di continuità per le due compagini ma che fa recriminare Puddu e compagni, andati a sbattere sulla difesa di Bertino. Chiude la giornata il tonfo del San Luigi contro il Cordenons; un 4-1 che conferma il momento negativo dei triestini, comunque quarti in classifica. In Promozione invece il Flaibano conferma il proprio primato superando l’ostico Pravisdomini per 2-1. Nel gruppo B si stacca finalmente la Pro Gorizia che vola in testa da sola, battendo 2-1 la Fulgor e approfittando del ko del Primorje a Trieste.