Primavera, Udinese-Roma 2-2, LE PAGELLE: Jaadi di categoria superiore, bene Brunetti

 di Stefano Pontoni Twitter:   articolo letto 783 volte
Primavera, Udinese-Roma 2-2, LE PAGELLE: Jaadi di categoria superiore, bene Brunetti

Borsellini 6,5: esente da colpe sui due gol subiti, si fa trovare pronto negli altri casi in cui deve intervenire sia in uscita che tra i pali.

Caiazza 6: limita il raggio d’azione di Celar non permettendo mai allo sloveno di controllare bene la sfera. Soffre, come il resto della difesa, sui palloni aerei, come testimoniano le due reti di Masangu.

Vasko 6: gioca una gara positiva macchiata in negativo da una disattenzione generale sui palloni alti che costa il pareggio. Peccato, avrebbe meritato di più.

Filipiak 5,5: al pari dei due compagni di reparto, disputa un primo tempo perfetto macchiato da una ripresa in difficoltà, nella quale si fa anticipare da Masangu in occasione del 2-1. La somma della sua prestazione è una leggera insufficienza.

Vedova 6,5: attento in fase difensiva, propositivo in avanti, non si prende mai rischi tenendo a bada Keba senza problemi. (dal 72′ Donadello 5,5: pronti-via e Valeau lo brucia sfornando il cross del 2-2. Soffre un po’ la verve di Besuijen).

Brunetti 7: gioca un primo tempo strepitoso con la ciliegina sulla torta rappresentata dal bellissimo gol del vantaggio. Onnipresente, fa sempre la cosa giusta con il pallone tra i piedi. Cala nella ripresa, ma ci può stare. (dal 87′ Ndreu s.v.)

Samotti 6,5: al pari dei compagni di reparto, gioca un gran primo tempo e una ripresa di livello inferiore. Ma la prestazione resta comunque ampiamente positiva.

Varesanovic 6: meno in evidenza rispetto agli altri centrocampisti, si rende utile più in fase difensiva che in avanti. Cerca la gloria personale nella ripresa, sparando però alto.

Paoluzzi 6,5: protagonista nell’azione del secondo gol con una bella verticalizzazione, nel resto del match si vede a fasi alterne ma nel complesso non concede mai tantissimo a Corlu.

Jaadi 7: il belga di origini marocchine sfrutta una maggiore esperienza e fisicità rispetto agli avversari e in più di un’occasione fa impazzire la difesa della Roma. Realizza il secondo gol con un bellissimo inserimento, ma in altri casi avrebbe potuto essere meno egoista.

Malle 6,5: disputa un primo tempo su alti livelli nel quale la difesa della Roma non riesce mai a prenderlo. Cala alla distanza, fino al cambio. (dal 80′ Djoulou s.v.)