Il settore giovanile friulano dà i primi frutti: "Scuffet è un predestinato"

 di Pier Francesco Caracciolo  articolo letto 1124 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il settore giovanile friulano dà i primi frutti: "Scuffet è un predestinato"

Simone Scuffet, certo, ma non solo lui. Il settore giovanile dell'Udinese, guidato ad Angelo Trevisan, sta dando i primi frutti, portando alla ribalta alcuni dei tanti giovani talenti nati in terra friulana (e nel vicino Veneto) che da un paio di stagioni vengono monitorati con maggiore attenzione. Come ricorda il Messaggero Veneto, gli ultimi autoctoni ad indossare la maglia bianconera sono stati Fabio Rossitto e Alessandro Orlando, una vita fa: oggi, oltre al giovane portiere, ci sono almeno altri sei ragazzi in rampa di lancio.

Scuffet, il baby portiere di Remanzacco che ha appena preso un aereo con direzione Emirati Arabi per difendere i pali dell’Italia nel Mondiale under 17, rappresenta lo zenit di questa ricerca: "Mi sembra un predestinato: un ragazzo che ha la stoffa per diventare un talento vero nel panorama del calcio italiano". Lorenzo Di Iorio, fidato preparatore dei portieri di Guidolin, rispondeva così, durante il ritiro estivo, a chi gli chiedeva un giudizio portierino di scuola Udinese, inserito a pieno regime nell’organico della prima squadra bianconera. L’esperienza in Primavera aveva regalato la sensazione di avere tra le mani un gioiellino da curare con attenzione ma ora, sotto le cure del duo Di Iorio-Brunner, il giovane numero uno sta ulteriormente crescendo: per evitare di farselo “scippare”, la società bianconera lo ha blindato con un contratto di cinque anni.

Le formazioni allestite da Trevisan possiedono altri elementi di sicuro interesse. A cominciare dal cividalese Filippo Berra, classe 1995, ormai titolare fisso dell’Italia Under 19 che nei giorni scorsi ha esordito al cospetto d’Israele nella prima fase delle qualificazioni all’europeo di categoria. Scendendo in Under 17, poi, troviamo altri due friulani doc, entrambi del 1997 ed entrambi portieri: Alex Meret, rivignanese e al pari di Scuffet reduce dalla firma su un contratto quinquennale con l’Udinese, e Samuele Perisan sono partiti per la Lituania, mentre il commissario tecnico dell’Under 15, Antonio Rocca, ha “pescato” in Friuli ben tre elementi dalla formazione dei Giovanissimi Nazionali per uno stage a Cremona: Filippo Trevisani, Gabriele De Nuzzo e Lorenzo Meret.