Verso Udinese-Frosinone: Jankto disponibile, incognita terzino destro

 di Stefano Fabbro  articolo letto 594 volte
Verso Udinese-Frosinone: Jankto disponibile, incognita terzino destro

Siamo giunti alla vigilia dell'esordio ufficiale dell'Udinese di Gigi Delneri, domani sera infatti si accenderanno le luci della Dacia Arena, in cui i bianconeri scenderanno in campo nel terzo turno preliminare di Coppa Italia, contro il Frosinone, squadra tosta che ha praticamente la stessa squadra che lo scorso anno è stata ad un passo dalla promozione diretta in Serie A. 
La settimana di avvicinamento alla prima ufficiale non è stata certamente delle più positive, prima Perica contro l'Az e successivamente Widmer contro il Celta Vigo si sono infortunati, ed entrambi salteranno sicuramente la gara di domani e con tutta probabilità anche le prime due di campionato, se non di più. 
Un piccolo sospiro di sollievo per Delneri è il recupero di Kuba Jankto, lo stesso tecnico bianconero in conferenza ha detto che in questa settimana ha cercato di preservare il ceco proprio per avercelo per l'esordio in Coppa Italia. Ma andiamo con ordine, in porta ci sarà Scuffet, davanti a lui è da sciogliere il grande dubbio di chi prenderà le veci di Widmer sulla destra, le opzioni sembrano essere due, la prima vede il maliano Wague, che già lo scorso anno ha giocato ogni tanto in quel ruolo, l'altra prevederebbe Angella largo con Danilo e Nuythink centrali, sulla sinistra invece l'ottimo Pezzella è sicuro del posto. A centrocampo De Paul sarà largo a destra e ci mancherebbe altro, sull'altro versante Delneri sembra non volersi privare di Jankto, con Matos che quindi tornerà in panchina, mentre i due di centrocampo potrebbero essere Fofana ed Halfredsson, vista la loro staffetta nell'amichevole di Vigo; davanti infine ci sarà ancora Cyril Thereau al fianco di Lasagna, con Perica indisponibile quindi confermatissimo il francese, pupillo di Delneri che evidentemente vuole farlo giocare per fargli raggiungere al più presto la forma migliore, visto che lo stesso Bajic deve ancora trovare l'affiatamento con i compagni.