De Biasi: "Per andare al Mondiale serve una partita da vera Italia"

 di Stefano Pontoni Twitter:   articolo letto 142 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
De Biasi: "Per andare al Mondiale serve una partita da vera Italia"

"Cosa dovrà fare stasera l'Italia per vincere e qualificarsi? Semplicemente giocare una partita da Italia vera. Nei momenti decisivi ci siamo sempre e penso che abbiamo tutte le possibilità" di approdare in Russia": così l'allenatore dell'Alaves Giani De Biasi sul match decisivo di San Siro. "Cambiare può essere pericoloso. Ma Ventura sa quel che fare, ha tanta esperienza. Ritengo che in Svezia siano mancati l'approccio giusto e il coraggio sufficiente per giocarsi subito la partita a viso aperto, ma a livello internazionale non c'è nulla di facile. Gli svedesi sono messi bene fisicamente e sanno chiudere gli spazi" ha aggiunto l'ex ct dell'Albania. 

"C'e' tanta paura di un'estate senza gli Azzurri ai Mondiali. Questo timore in fondo ce l'ha anche la Federazione, ma non bisogna mollare" ha spiegato De Biasi che ha anche aggiunto come, secondo lui, il vero limite del nostro calcio in questo momento sia la qualità: "All'inizio del percorso delle qualificazioni pensavo che i giovani potessero crescere di più. Sul mettere un freno agli stranieri nel campionato per rilanciare il nostro calcio, ritengo sia una soluzione tampone. Bisogna prendere maggiormente in considerazione i settori giovanili. In Germania e Spagna lo fanno. Il bacino d'utenza in Italia c'è, bisogna lavorarci di più e meglio".