Anno nuovo, De Paul nuovo?

 di Stefano Fabbro  articolo letto 1344 volte
Anno nuovo, De Paul nuovo?

La partita contro l'Inter ha lasciato sicuramente diverse indicazioni positive, una di queste riguarda la prestazione finalmente convincente dell'argentino Rodrigo De Paul. 
In molti hanno affermato che quella di domenica sia stata la miglior partita fin'ora disputata dall'ex Valencia. L'esterno bianconero, soprattutto nel primo tempo, ha abbinato qualità e quantità. Se le qualità dell'argentino non erano mai state messe in discussione, al ragazzino veniva imputata una scarsa cattiveria nei contrasti e la poca capacità e volontà di aiutare in fase difensiva. Contro l'Inter invece, ecco un nuovo De Paul, più volte il classe 94 si è abbassato andando ad aiutare Widmer e ha mostrato una cattiveria nei contrasti vista poche volte in questa stagione, recuperando anche un buon numero di palloni e facendo ripartire spesso la manovra bianconera con diversi strappi che hanno mandato in tilt la formazione neroazzurra. 
L'unica cosa che manca a Rodrigo è il gol, chissà quante volte in questa settimana avrà sognato il palo colpito che avrebbe mandato KO l'Inter, il ragazzo certamente non è fortunato, ma se continua così i gol arriveranno e diventerà un perno della formazione bianconera non solo per questa stagione, ma, si spera, anche per le prossime. 
Domenica De Paul avrà subito l'occasione per trasformare quel palo in un gol, in un'altra sfida molto difficile contro la Roma alla Dacia Arena, ma se l'argentino è quello visto contro l'Inter sarà difficile togliergli il posto da titolare. 
Un gol potrebbe far sbloccare definitivamente il numero 10 e la sua esplosione sarà molto utile per tutta l'Udinese che crede tantissimo nel suo gioiellino, che piano piano si sta scrollando di dosso il peso del numero che porta sulle spalle, vai Rodrigo il futuro è tutto tuo, i tifosi non aspettano altro che esultare per il tuo primo gol in Serie A, magari già da domenica contro i giallorossi.