Gruppo F, la guida

11.06.2018 09:00 di Emanuele Calligaris  articolo letto 123 volte
Gruppo F, la guida

Nel gruppo F sono presenti le nazionali di Germania, Messico, Svezia e Corea del Sud. Le favorite del gruppo sono i campioni uscenti della Germania, vincenti nel 1954, 1974, 1990 e 2014, e il Messico, che ha raggiunto i quarti di finale nelle edizioni casalinghe del 1970 e 1986.

La Germania si presenta col suo abituale 4-2-3-1 che la porta ad essere la favorita a vincere il mondiale. I guantoni di Neuer sono una garanzia assieme alla sua difesa rocciosa, ma occhio anche alla fase offensiva dove compare Timo Werner del Lipsia. Darà prova delle sue qualità per celebrare nel migliore dei modi il lavoro di Joachim Löw sul ricambio generazionale?

Il Messico del Ct Osorio presenta lo stesso modulo di gioco dei tedeschi capitanato dal 31enne Guardado. In attacco attenzione alle giocate dei soliti Giovani Dos Santos del Los Angeles Galaxy, un tempo vicino all'Udinese, e della punta Chicharito Hernández del West Ham United.

La Svezia, forte della qualificazione ai danni dell'Italia e consapevole di un secondo posto a Svezia '58, mostra un quadrato 4-4-2 allenato da Andersson. Attenzione agli esterni Forsberg e Claesson, oltre alle punte degne di nota: Toivonen del Tolosa e Berg del Al Ain, che non dovranno far rimpiangere un ormai dimenticato Ibrahimović.

Per ultima la Corea del Sud che sfoggia lo stesso 4-4-2 capitanato dal centrocampista dello Swansea City Ki Sung Yueng. In attacco occhio alle giocate del classe '92 del Tottenham Son Heung Min.

Prima giornata: Germania-Messico, Svezia-Corea del Sud